Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Quello che vorrei...

Vorrei del tempo per cogliere
e contare col cuore ancora qualche aurora
per ammirare tutte le sfumature del tramonto
e sentirne il calore nel cuore.

Vorrei del tempo per rimediare e per meditare.
Una gomma per cancellare qualche "fatto"
o anche semplicemente solo per chiedere perdono
con la speranza di essere perdonata.

Vorrei del tempo per dire a chi amo
quanto li amo davvero profondamente.
Vorrei poter abbracciare tutti quelli
che hanno scritto il loro nome nel mio cuore.

Vorrei avere del tempo per guardare "vendendo"
per ascoltare "sentendo", per amare "amando"
e trovare pace nell'anima per ogni mio "non fatto"
e che i fatti siano stati del " ben fatto".

Vorrei tirando la somma poter guardare indietro
con serenità senza che il cuore si schianti
e andarmene guardando con un sorriso
senza rimpianti tutto quello che è stato.

Vorrei ma, forse la valigia che porto
è troppo piena di "vorrei".
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Ricordati...

    Ricordati che...
    mentre sorridi
    c'è qualcuno
    che piange.

    Mentre piangi
    c'è qualcuno
    che piange
    più forte.

    Mentre di dolore
    ti sembra
    di morire
    qualcuno muore
    veramente.

    Mentre tu corri
    spensierato
    c'è chi spensierato
    non è mai stato.

    Mentre scarti
    il tuo regalo
    di Natale
    c'è chi non ha
    mai scartato
    un regalo vero.

    Perciò bimbo mio
    apprezza ogni
    piccolo sorriso.

    Cogli col cuore
    ogni piccolo dono
    che la vita ti farà.

    Solo così
    diverrai
    un uomo "vero".
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      I confini del mondo

      Sottili sono i confini del mondo,
      la linea dell'orizzonte che li divide.
      Fratelli del vivere, il confine di ogni cosa.
      Il bene e il male, la morte e la vita.

      Il nero e il bianco diverranno grigi,
      Il mare il cielo faranno il tramonto.
      La gioia e il dolore saranno emozioni,
      Il credere o no saranno un sì o un no.

      Confinano gli opposti, si mescolano fra loro.
      Pace e guerra, amore e odio,
      l'inferno, il paradiso e l'eternità.
      Abissale la differenza, eppure più vicine che mai.
      Ad ogni confine un solo senso "La Vita".
      Vota la poesia: Commenta