Poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Anche solo per un istante

Ho creduto in sogni impossibili
abbracciato dimensioni sconosciute.
Ho sentito vibrare l'anima
e fermarsi il cuore, pensando a te.

Ho contato ore che ci separavano
ma che non ci appartenevano
sperando di trovarci uniti,
abbracciati ad un attimo fatto di noi.

Ho ascoltato il tuo immenso
per poi trovare niente
costruendo castelli di sabbia
mi sono infangata tra le onde del mare,
che tutto ha travolto e tutto si è ripreso.

Ed ora raccolgo frammenti
di ciò che speravo, di ciò in cui ho creduto
di ciò che poteva essere
di ciò che avrei voluto fosse.

Anche solo per un attimo
per un solo istante
per sentire i suoni della tua anima,
ne sarebbe valsa la pena.

Avrei voluto incrociare il tuo sguardo
passarti le mani fra i capelli
sentire l'odore della tua pelle
amarti, anche solo per un'ora.
Perché sarebbe stato amore
puro, limpido, cristallino
prezioso e forte come un diamante.
Un amore che nessuna
tempesta avrebbe spezzato.
Silvana Stremiz
Composta martedì 2 febbraio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Il senso di me

    Sentirai sussurrare che sei stato un errore.
    Se mai c'è stato un errore ricordati
    che sei stato il più dolce degli errori.

    Nessun rimpianto se non
    quello di aver avuto dei dubbi.
    Non sei stato cercato ma voluto
    intensamente, con gioia.

    Accettare il cercato è scontato
    è amore, il coronarsi di un sogno
    nessun dubbio, nessun tormento.

    Volere l'indesiderato è
    semplicemente amore puro
    e dare vita alla vita perché credi nella vita
    è dare respiro al tuo respiro
    perché senza ne moriresti.

    Sei stato tormento, angoscia, incertezza
    divenuto amore, desiderio, completezza.
    Oggi sei il respiro più profondo
    di ogni senso di me.
    Silvana Stremiz
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Incontrando Te...

      Incontrando te
      ho riscoperto me.
      Il tutto ancora da dare
      il tutto ancora da vivere:
      la profondità di un sentimento
      di un respiro, di un dolce silenzio.

      Incontrando te
      ho trovato me.
      Ho abbracciato un sogno
      accarezzato un'emozione
      sono volata verso l'immenso.

      Incontrando te
      ho incontrato me
      la mia anima
      ho toccato l'essenza.
      Ho capito il senso profondo
      di un secondo, di un attimo
      di un brivido, di un'opportunità.
      Incontrando te
      ho incontrato la mia anima.
      Silvana Stremiz
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz

        Mi Hai Insegnato

        Mi hai insegnato
        che anche il dolore ti concede una sosta,
        che le lacrime mutano al nascere di un sogno,
        che ogni tormento può trovare pace,
        che anche se il tempo nulla cancella,
        tutto può mutare tutto può evolvere,
        tutto può essere, tutto può
        miracolosamente compiersi e "diventare".

        Mi hai insegnato
        che il male si può celare dietro un sorriso
        ma che dietro uno sguardo traspare solo la verità
        dove ogni male si spoglia si veste di sé.

        Mi hai insegnato
        che il silenzio può essere un dono
        o una freccia avvelenata
        pronta a uccidere e togliere il respiro.

        Ed ho imparato ascoltando
        la tua anima, perché l'ho sentita
        guardandoti negli occhi,
        perché ti ho guardato
        e ho sentito che ogni silenzio ha una sua verità.
        Ho Imparato che ogni verità è un dono
        che facciamo a chi crede in noi
        e che tutte le anime si nutrono di verità.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Silvana Stremiz

          Alle Pagine Della Tua Vita

          Alle pagine della tua vita
          non strappare nulla,
          conserva ogni respiro,
          ogni piccolo frammento
          che la memoria ti concede.

          Sfila ai ricordi il dolore
          da essi imparerai,
          fanne la tua forza,
          il tuo coraggio.

          Prendi a calci le sconfitte
          fanne insegnamento,
          prendi le umiliazioni
          come lezioni di vita.

          Raccogli i se e i ma,
          impara da essi
          che tutto può essere,
          che niente è scontato

          Prendi ogni sorriso,
          sono stati momenti
          di felicità o serenità.

          Prendi i volti di chi ami
          Imprimili nella tua mente
          il momento i cui li hai incontrati,
          quello in cui li hai abbracciati.

          Memorizza
          il volto di tuo figlio
          di quando è nato
          di ogni suo passo,
          sono il perché del vissuto,
          la tua ragione di vita
          .
          Delle pagine della tua vita
          conserva ogni frammento,
          ogni perché, ogni se
          ogni ma, ogni pezzo di te.

          Trasformali in presente
          per vivere il domani.
          Silvana Stremiz
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di