Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Un malinconico sorriso scriverà la parola fine

Il freddo si sente quando arriva,
penetra attraverso l'anima
che si veste di ricordi
per ripararsi dal grande gelo
dell'ultima salita.

Le lacrime inciampano
tra le ferite donate e quelle subite
che restano incastrate tra una ruga e l'altra
di un'intera vita,
mentre le rughe contano gli anni,
sempre troppo pochi
quando si arriva in cima.

La vita ti percorre davanti,
un fotogramma dopo l'altro.
Si mescolano infinite emozioni,
soddisfazioni, dolore e qualche sorriso.
Spettatore rassegnato
in attesa dell'ultima scena
dinnanzi una pellicola
che nessuno potrà cancellare.

Mentre il freddo ti spezza l'anima
un malinconico sorriso
scriverà la parola Fine.
Composta giovedì 4 settembre 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Stremiz

    Un antico Borgo
    in mezzo ai monti,
    sulla sponda del Grivò.

    Pochi vecchi edifici
    crollati da tempo,
    altri messi a nuovo.

    Resti di tre antichi mulini,
    una vecchia fontana,
    un ponte ad arco,
    qualche casa ancora in sasso
    e una Madonna per pregare.

    Lì di fronte nonno,
    con i tuoi capelli bianchi,
    con le rughe in fronte,
    i segni del trascorso
    delle guerre passate,
    seduto, raccontavi la tua storia.

    Ora nulla è uguale,
    nemmeno i volti,
    turisti in vacanza
    in cerca di pace.
    Invariati sono solo i ricordi.

    Ogni tanto" io"
    a caccia di quei ricordi.

    Stremiz...
    Un cognome,
    un Borgo.
    Tante storie.
    Per chi lo porta,
    è un po' leggenda.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Dedicata a te

      A chi...
      abita le mie stagioni
      e ruga dopo ruga mi tiene per mano.

      A chi...
      abita il mio cuore
      a chi lo ha abitato per un po'.

      A chi...
      con il suo essere
      ha appoggiato la sua anima nel mio cuore.

      A chi...
      è sorriso o lacrima
      di un battito improvviso.

      A chi...
      è rimasto e
      a chi se n'è andato.

      A chi...
      "vedendomi" ad anima nuda
      non ha sbattuto la porta.

      A chi...
      scrivendo sa creare stelle cadenti
      nel mio cielo.

      A chi...
      con le parole "dipinge"
      toccando il cuore.

      A chi...
      per me è tutto
      senza essere niente e non lo sa.

      A te...
      che sai tirar fuori
      la parte più scema di me.
      Composta giovedì 20 novembre 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz
        La pelle impregnata
        nel sapore di te,
        la voglia ancora accesa
        nell'infinito piacere.

        Sogni tangibili
        consumati ad amare,
        esausti ma mai stanchi
        del saziarsi l'uno dell'altro.

        In questa candida notte d'amore
        senza tregua, colma di sensi.
        Nello scivolare dentro di me
        l'unione delle nostre anime
        consuma la notte
        mentre pelle contro pelle
        accogliamo l'alba.
        Composta martedì 1 gennaio 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Silvana Stremiz
          Una luce che si accende nel buio
          un raggio di sole in mezzo a una tempesta,
          un sorriso in mezzo a un mare di lacrime,
          un bambino che nasce in mezzo a una guerra,
          un pezzo di pane in mezzo alla miseria,
          una faccia amica in mezzo a tanti nemici,
          un coperta calda in una notte gelida,
          un bicchiere d'acqua in mezzo al deserto,
          il sorgere del sole dopo ogni tramonto,
          la certezza che ci sarà un altro giorno per qualcuno.
          Tutto questo si chiama speranza.
          Vota la poesia: Commenta