Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Una Finestra Sul Futuro

Uno spinello
Mix di alcool e droga
Sabato sera di fuoco
Voglia di tutto
Bruciare i tempi
Abbastanza sfatti
per concedersi a TUTTO
Troppo per ricordarsi
Il VOLTO il PERCHÉ
Il SENSO il brivido.
Un angolo appartato
aumenta l'estasi.
L'auto è ormai fuori moda
Sfidare la sorte
un'abitudine.
L'eccitazione di un attimo
consumato nello squallore
di quell'amore
senza volto, senza perché.
Composta martedì 6 dicembre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Un sogno chiamato domani

    Ho attraversato un sogno
    con in una mano la speranza
    e nell'altra il futuro.
    Ho visto l'impossibile diventare possibile
    La disperazione inchinarsi
    dinanzi la speranza
    Una lacrima con la forma di un sorriso
    La felicità prendersi il dolore
    Un bambino chiamare mamma e papà
    La pace assassinare la guerra
    La miseria dell'uomo divenire ricchezza
    L'avidità morire abbracciata alla generosità
    La vita uccidere la morte
    Il timore di oggi trasformarsi in coraggio.
    Ho donato alla mia anima
    questo folle sogno chiamato domani.
    Composta lunedì 29 ottobre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Ora... prima che...

      Siediti qui con me
      ancora un po'
      sul bordo di una nuvola,
      tienimi per mano
      per il tempo che rimane.

      Scriviamo una favola
      su misura
      che parli di Te
      che parli di Me
      che parli di Noi
      da raccontare ai figli
      che verranno.

      Ho bisogno di ricordi
      di memorie, di sorrisi
      di Natali ed aquiloni
      di una corsa in bici
      di quegli abiti cuciti
      di un abbraccio.

      Raccontami Mamma
      quella favola ancora
      mai raccontata,
      inventane una da portare
      con Te e da lasciare a Me
      per affrontare meglio
      il grande freddo
      della separazione.

      Ora...
      Prima che si spalanchi
      la porta dell'eternità.
      Composta sabato 8 novembre 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Sandra

        Dio

        Dio
        Chissà se esisti oppure no.
        Se ci sei davvero,
        se sei illusione o realtà.
        Chissà se questa vita è davvero solo un passaggio,
        un transito per poi arrivare da te,
        Chissà se il dolore è il prezzo da pagare,
        per essere stati qua.
        Chissà se c'è un motivo per tanto dolore e crudeltà,
        per la guerra e la povertà.
        Chissà se c'e una ragione per un bimbo che soffre
        e per un bimbo che muore.
        Chissà se c'è un perché alla morte,
        se davvero da te ci porterà.
        Chissà se un giorno tutto questo finirà
        se alla fine un giorno pace ci sarà.
        Chissà se se esisti, se davvero tutto perdoni,
        se sei tu il traguardo di questa vita infernale,
        se alla fine ti raggiungerò e le pene finiranno.
        Vota la poesia: Commenta