Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Nel giorno della memoria, shoah

Nel giorno della memoria
ricordiamoci di guerre assurde
senza senso, di forni accesi
pronti a uccidere anime innocenti.

Nel giorno della memoria
ricordiamoci di urla non ascoltate
di quell'indifferenza al dolore
di chi è morto ingiustamente.

Nel giorno della memoria
ricordiamo di quanto l'uomo
sia una vera bestia
di quella morale persa a combattere.

Nel giorno della memoria
ricordiamoci dell'atrocità
di ogni assurdo gesto compiuto
di quelle vite che non ci sono più.

Nel giorno della memoria
ricordiamoci dei fatti
di quei "orrori " compiuti
di chi non c'è più.

Di vite colpite senza "colpe".
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Una vita in bianco e nero

    Sarà che senza l'amore
    si respira senza respirare
    si vive vivendo a metà
    si guarda senza vedere
    si sogna senza sognare.
    Ed ogni senso è un mezzo senso.

    Si trema ma solo di freddo
    e mai un brivido vero
    scende la schiena
    a scaldare il cuore.

    Sarà che senza amore
    tutto è insipido,
    totalmente insapore.
    Il mare è solo mare
    il cielo è solo cielo
    l'alba è solo alba
    il tramonto è solo tramonto.

    Sarà che senza amore
    poco ha senso.

    Con l'amore tutto prende forma
    tutto si compone, si scompone
    tutto si evolve, tutto diventa.
    L'alba bacia il tramonto,
    il mare accarezza la pelle
    e ogni brivido è un'emozione.
    Solo con l'amore vibra il cuore.
    Sarà per questo
    che la vita grida "Amore"!
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz
      Il tempo scivola
      via come la sabbia tra le dita,
      restano granelli di ricordi incastrati fra cuore e anima.
      Nel suo passare via ne comprendi li senso;
      a volte con sollievo, spesso con tormento.
      Si intrecciano passato e presente,
      i sogni belli con quelli brutti.
      Conta i granelli, sono davvero tanti.
      Trafiggono il cuore, feriscono l'anima.
      Portano sollievo e qualche rimpianto.
      Poi ne guardi il cuore, ne senti il profumo.
      Volta pagina, non è finita.
      Tra i ricordi ieri e quelli di domani
      vivi il presente.
      Composta venerdì 30 novembre 2001
      Vota la poesia: Commenta