Le migliori poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Ti odio anche ora che sei morto

Il tempo è scivolato via
scavando nel animo
un ricordo" vivo" di ieri.

Più passa e più scava
ogni tanto si attenua
poi ancor più violento
colpisce arriva sempre al cuore.

A volte il sonno non arriva
perché il tuo respiro
è ancora sopra di me.

Le lacrime di quell'estate
scendono ancora oggi come allora.

La stessa impotenza mi invade
non posso nemmeno sputarti in faccia
e la vita ha quel sapore amaro.

Hai mai provato rimorso
o vergogna lurido uomo?

Pensavo che un giorno
avrei dimenticato invece...

... ti odio anche ora che sei morto.
Silvana Stremiz
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Le guerre ci hanno insegnato

    Le guerre ci hanno insegnato
    Cos è il terrore la fame.
    La povertà la crudeltà.
    Ci hanno insegnato
    che non c'e futuro,
    in un combattimento a sangue.
    Che milioni muoiono
    Altri restano senza un tetto.
    Che ci sono bimbi senza mamme
    mamme senza figli.
    Che c'e la disperazione per chi resta.
    E chi resta odierà ancor di più.
    Le guerre hanno insegnato tutto ciò.
    Ma non abbiamo imparato nulla
    perché le continuiamo a fare.
    Silvana Stremiz
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Ad occhi chiusi

      Ad occhi chiusi
      la realtà è migliore.
      Ci sono i sogni
      che il vivere non disturba.
      Ad occhi chiusi
      sogni qualcosa di migliore,
      magari un grande amore,
      quello sembrava impossibile.
      Ad occhi chiusi
      dipingi la vita con i colori
      che vuoi tu.
      Ad occhi chiusi,
      cancelli guerra e povertà.
      Ad occhi chiusi puoi perfino
      immaginare l'eternità.
      Silvana Stremiz
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz

        Come Fuoco che Brucia

        Hai abbattuto ogni barriera
        confondendo con la tua voglia
        la mia mente.

        Hai catturato il mio sguardo
        che nel tuo si è perso.
        La notte si è fatta
        giorno fra le tue mani.

        Ogni velo è calato
        ogni mistero si è svelato.
        Ciò che era solo parte di me
        ora è parte di te.

        Ti guardo,
        tutto si confonde,
        concreta è solo la voglia di te.

        Si compongono emozioni
        che tolgono il respiro,
        si espandono dentro di noi
        come fuoco che brucia.
        Silvana Stremiz
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di