Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

L'Ultimo Atto

Siamo all'ultima scena
calerà il sipario
sul mio tutto,
su quello che ancora
avrei potuto.

Su quello che avrebbe potuto
su quello che è stato
su quello che ho mancato.

Con il cuore in mano
recito l'ultima scena,
non ti prendo per mano.

Mi prendo tempo
mi trattengo un po'.

Lascio stare i rimpianti,
sono pagine strappate
all'anima e al cuore.

Quello che ora lascio
è solo amore,
amore per ogni respiro.
Composta lunedì 26 gennaio 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Incontrando Te...

    Incontrando te
    ho riscoperto me.
    Il tutto ancora da dare
    il tutto ancora da vivere:
    la profondità di un sentimento
    di un respiro, di un dolce silenzio.

    Incontrando te
    ho trovato me.
    Ho abbracciato un sogno
    accarezzato un'emozione
    sono volata verso l'immenso.

    Incontrando te
    ho incontrato me
    la mia anima
    ho toccato l'essenza.
    Ho capito il senso profondo
    di un secondo, di un attimo
    di un brivido, di un'opportunità.
    Incontrando te
    ho incontrato la mia anima.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      ... Addio

      Libero
      la mia anima dalla tua.
      Sciolgo
      le catene dell'attesa.
      Mi libero...
      di...
      Quelle parole non dette
      di...
      Quel silenzio che uccide.
      Del...
      rumore del niente
      che toglie il respiro.

      Libero
      la tua anima dalla mia.
      Da
      quelle lacrime eterne
      che
      sembrano non aver fine
      che
      mi danno il tormento
      ti danno il tormento
      che
      ci tolgono la vita.

      Ti dono la libertà
      di volare via
      con un semplice
      ... Addio.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz

        Cosi Respiro... Vivo... Sopravvivo...

        Avrei voluto dirti ti amo,
        guardati negli occhi
        trovandoci amore.

        Ma l'amore che nasce
        procurando altrui dolore
        non ha respiro.

        Avrei voluto
        abbracciarti, sentirti mio
        anche solo un istante,
        sapere che ero per te
        importante, ma non è stato

        Avrei voluto riempirti d'amore
        sfilare al tuo tempo ogni dolore,
        condividere un sogno
        trasformarlo in realtà.

        Ma il mio sogno più grande
        E' la tua felicità.

        Così respiro, sospiro, vivo
        sopravvivo pensando a te.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Silvana Stremiz
          Mi chiedo spesso
          babbo
          quale è stato il momento
          in cui sei morto

          Cosa puoi aver provato
          mentre ti abbracciava la fine.
          Se hai sentito il freddo
          di quell'ultimo respiro.

          O se il gelo e i graffi dell'anima
          non fossero troppi
          e i sogni non fossero
          stati troppe volte spezzati
          nella "corsa della vita"
          per non provare calore
          nell'andartene via.

          E se tutti quei se e ma
          non avessero già scritto
          la tua fine.
          Se la tua anima
          non fosse troppo
          stanca
          per fermarti ancora.

          Mi chiedo spesso babbo
          cosa hai provato
          mentre la morte
          ti rubava alla vita
          o se la morte non
          ti fosse giunta
          quando ancora
          eri in vita.

          Se hai provato paura
          freddo o liberazione
          nel momento
          dell'addio.
          Vota la poesia: Commenta