Questo sito contribuisce alla audience di

Di rara umanità

Sposo sei tu di rara umanità
che delle pendici del mio essere
hai camminato per i miei sentieri
che delle sorgenti fresche
l'immagine riflessa sia di un esploratore

Sposo sei tu dell'inevitabile bene che ti voglio
dell'inevitabile grande amore
che mi faccia battere il cuore
che non sia schiavo delle abitudini

Ma che sia padrone di se stesso
Che sia quella mente che non mente
Nel dirti quanto per esso sei importante

Sposo sei tu della terra che trema
Di un'Italia che muore
Di un cuore che aspetta
Questo piccolo grande amore.
Composta mercoledì 30 maggio 2012
Vota la poesia: Commenta

    Sogno di un buio infuocato del Filippo mio dolcissimo bell'amato

    Era un sogno profano
    Se baciarlo fosse umano?
    L'anima mia parlò o chiuse gli occhi
    nel sentire la sua barbetta liscia...
    Erano calde le labbra come il sole
    Ne era il figlio più diretto anche al leone
    Era una sola bocca quella che si formò
    Respirando arcobaleni e lanciarli via con l'arco e frecce
    Muovevamo come nubi il nostro cielo
    Le lenzuola come zucchero su torte
    E gli orizzonti le schiene sotto le dita
    La notte di fuoco fu
    ci respirammo come draghi verso le stelle
    Ci amammo più di quanto Dio avesse chiesto agli uomini.
    Composta domenica 27 maggio 2012
    Vota la poesia: Commenta