Scritta da: Serena Mainini

Il destino

Nella vita si nasce e si muore.
Per vivere bisogna imparare
a camminare sul sentiero
del nostro destino.
Prenderai la strada giusta solo dopo
aver visto davanti a te il pericolo;
ricorda che comunque
le scelte che farai
porteranno ad una conclusione
perché nella vita
per gli sbagli
c'è il perdono,
ma non c'è futuro
se si vive nel passato.
Infine ricorda che
l'ultimo tuo respiro
sarà vano per chi dopo di te
percorrerà quel vicolo cieco
che ha sempre un inizio e una fine.
A metà di quel sentiero
voltandoti versò il ricordo
di quello che hai vissuto,
ridendo dirai: "Ora posso andarmene in pace!"
E io guardandoti andartene
capirò che comunque
una lacrima versata per una persona cara
è sempre qualcosa di meglio
che piangere per un capriccio
perché ci ricorda che non siamo solo corpo,
siamo anche anima e non smetteremo
mai di credere che comunque in quel pericolo
combatti per difendere il tuo destino
e quello di chi ti voleva al suo fianco.
Serena Mainini
Composta mercoledì 8 dicembre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di