Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Saverio Frangella

Responsabile Tecnico presso Metal System, nato sabato 25 settembre 1976 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Kagib
Ho iniziato a scavare nella memoria,
alla ricerca di tesori nascosti,
gesti semplici che mi hanno dato felicità,
sorrisi che mi hanno illuminato il viso,
mani tese intente a risollevarmi,
occhi lucidi, cuori impazziti, abbracci,
un respiro soffocato dall'emozione.
Ed ecco, il solo cercare mi da gioia,
perché riaffiorano ricordi ormai perduti
ben nascosti o sepolti dal tempo,
ma che il tempo stesso non può cancellare.
E irrefrenabile sento nascere qualcosa,
voglia di vivere o rivivere...
quella spensierata vita.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Kagib

    Poesia

    Sei tu la più alta espressione di ogni essere,
    non serve rinchiuderti nelle profondità dell'anima
    come non serve eccellere perché tu vi possa dimorare,
    è sì tanta la tua essenza da sussurrare attraverso gli occhi,
    attraverso un volto consumato dal tempo e illuminato dal sapere
    attraverso mani callose, capaci di dare tenere carezze.
    Poesia è un linguaggio universale, è una vibrazione nell'aria...
    poesia è un battito in più, è un brivido che si scioglie in lacrime
    inaspettatamente dolci.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Kagib

      Fuoco nel fuoco

      Ancora una volta strappo pagine della mia anima
      e le riconsegno al fuoco dal quale erano scaturite
      cosicché nel loro inizio trovino compimento.
      Parole, gesti, sospiri e respiri soffocati,
      sguardi che di parole non avevano bisogno...
      tutto in quel fuoco, perché purifichi il "peccato".
      Eppure non c'è differenza nel sentimento,
      che sia esso libero o assolutamente vietato
      non cambia l'amore che dirige i suoi passi.
      Ma chi non ti conosce, amore, non può capire,
      e non possiamo pretendere ciò che non si può
      solo perché tu sei cieco ed io un folle.
      Vota la poesia: Commenta