Poesie di Sara Tagliaferri

Nato sabato 9 novembre 1991 a Ponte dell'olio (Italia)

L'ispirazione

Persisteva la mancata ispirazione,
neppure l'armonia,
quel canto,
lasciava attimi di riposo all'anima.

Uno sprazzo di pensieri neri;
la speranza,
quella salvata dal mio ieri.

Osservavo incurante
il cielo spogliarsi suadente,
il velo spostarsi verso l'alba,
rammentavo la tua figura sorridente.

Come un dipinto
fra le onde dei colori,
l'armonia,
la melodia dei nostri cuori.
Sara Tagliaferri
Vota la poesia: Commenta

    Vecchi giornali

    Rammento giornali posati lì,
    spettatori di ricordi innocenti,
    restano ancora lì,
    osservano spenti.

    Non potranno mai narrare
    quante ore stesa lì vicino,
    a pensare.

    La sera scrutavo quel poco chiarore,
    dalla finestra quel cupo bagliore.
    I ricordi trafila si fanno,
    poi repentina la breccia nel cuore,
    ecco,
    di nuovo il dolore
    l'affanno.

    Provo tuttora quel poco fervore.
    Dall'animo i ricordi non sfumeranno.
    Sara Tagliaferri
    Composta domenica 14 settembre 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di