Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Sara Brillanti

Imprenditrice, nato a Lucca (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Fuga da noi

Ci sono cose
inesistenti in parole,
proiettate negli occhi,
tese su quel filo che ci unisce.
Esistono affetti
che non hanno bisogno di spiegarsi,
muti nel loro essere,
immensi negli specchi delle nostre anime.
Si muovono gesta
che ci uniscono al di là dell'astrazione,
in uno spazio segreto che neanche noi conosciamo.
Si tratta di concreta irrealtà,
che mi stanca,
mi attrae e mi rende schiava.
Non rinnego,
sto solo fuggendo
da ciò che sarebbe potuto essere.
Composta venerdì 28 maggio 2010
Vota la poesia: Commenta

    Muto segreto

    Sei un sogno che ho eclissato,
    fra le mille pagine di te che ancora non hai scritto.
    Mi risucchia la distanza degli anni
    che potenti ci conducono nelle nostre strade,
    e sconosciuto avanzi
    sulle linee che si tendono per te.
    Consumo le mie ore
    nell'utopia della vibrazione della tua voce nel mio timpano,
    e rufolo ancora in quel perché che non c'è.
    Non attendo inerme
    una realtà fisica,
    ma contemplo ciò che già vive,
    racchiuso fra le braccia
    di questo taciturno segreto.
    Composta martedì 23 giugno 2009
    Vota la poesia: Commenta

      Amici oltre un'anima

      È astratto e sconosciuto
      questo sentimento dedito a te.
      Singolare e anormale vita,
      lasciami filtrare nei cunicoli dei tuoi anni.
      Abbiamo redatto un insolito contatto,
      ma temiamo la voce
      e il bagno dei nostri occhi.
      Non calcolo l'esito del mio finale parere,
      ma questa femminea e cervellotica curiosità
      mi spinge oltre.
      Valichiamo l'essenza
      che ti possiede
      e andiamo al di là della tua triste anima.
      Vota la poesia: Commenta

        Tempo che vola

        Sono miliardi di sfoglie
        questi anni che ci
        sostengono, ci coprono e ci annegano.
        Infrangibili sfogliamo
        le pagine di vite spezzate, disastri iniqui e guerre sterminanti.
        Il dolore non ci sfiora,
        e sorridiamo tornando nelle membra
        di questo mondo odierno,
        ignari che prima o poi
        risucchierà anche noi.
        Tanti, come gli anelli nel legno
        questi giorni che ci hanno posseduto e formato,
        ma il mondo ruota imperterrito,
        e nella maratona confidiamo sempre
        di arrivare prima di chi ci oscura.
        Tante ore sfumate per far recitare
        il burattino che abitiamo,
        ma mai un attimo per osservare
        gli ingranaggi che lo fanno muovere e danzare
        sul palcoscenico di questa Terra.
        Le nostre menti sono turbate
        dal probabile giudizio dopo questa vita che tocchiamo,
        ma siamo esseri incoscienti,
        perché la vita e il tempo vanno,
        ma non tornano mai sui loro passi.
        Vota la poesia: Commenta

          Natale

          Pochi e tanti
          quei giorni nell'anno
          in cui il nostro paese
          si abbindola di luci e decori
          che dolcemente ci stordiscono.
          Anime eccitate negli attimi di festa,
          pregne di bontà pressata
          recitano sul palco
          e si dipingono di purità passeggera.
          Gira la sfera che ci nutre
          e speranzosi attendiamo il suo nettare.
          Quando si è dissipato il valore celeste
          che ti possedeva un tempo?
          Oggi le strade sono tornate tetre,
          a volte dai pensieri di sempre,
          anche da quelli che si celano quando giungi,
          involucro di falsità e guadagno.
          Vota la poesia: Commenta