Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Sara Brillanti

Imprenditrice, nato a Lucca (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Minuti d'aria

Non conoscerti mi aiuta nell'intento del dovere.
I minuti di lavoro che ti hanno presentato non portano niente dentro questa dannata mente.
Lineamenti perfetti nell'imperfezione di una vita incatenata,
con le spalle al muro di una gabbia che io stessa ho costruito.
Sono la protagonista della mia disfatta,
del tanto comune che resta,
del niente personale che permane.
Inerme, inadeguata e inutile,
nella folla delle vie dell'esistenza,
dove i peccati ci toccano e le gioie ci sfiorano appena.
Ho scovato la pace nel tuo sguardo
e nel tuo corpo,
in quegli infiniti istanti materiali,
dove forse solamente io respiravo.
Oggi sei un ricordo nitido,
poi spiccherai il volo,
come tutti,
come tutto,
come tutte le cose belle.
Sono tornata a vivere per pochi minuti,
sempre nell'impossibilità del concesso.
Composta venerdì 12 aprile 2013
Vota la poesia: Commenta

    L'eco dell'ergoglio

    Ti osservo stamani,
    meccanismi cerebrali innescati;
    un epilogo nuovo,
    concesso in un tempo provato.
    Pongo massi
    nell'angolo del nostro incontro,
    sbalzato nel limite del mio cunicolo mentale.
    Ti nascondo nei vicini ricordi,
    nell'immenso che sembrava,
    nella fine che sei adesso,
    in una folata che ti avvolge e spinge lontano.
    Non mi ruberai il battito di un secondo per reprimerlo,
    ma non mi chiederai perché...
    Mi fisserai nel dissolvermi
    e ti rifugerai nella falce dei sentimenti.
    Composta domenica 9 gennaio 2011
    Vota la poesia: Commenta

      Rovine

      Freddami col calore dei tuoi occhi
      e lascia che mi sciolga ai tuoi piedi.
      Invocami sibilando
      ciò che fluttua in questa nostra galassia
      e agita i pianeti che ci hanno ospitato.
      Sensazioni,
      meteore che si scagliano come razzi nel nostro cuore.
      Scossi e integri,
      beati e prigionieri di gesta
      che ci annodano gli arti,
      vaghiamo in questo selciato battuto.
      Chi sei oltre l'infinito delle tue pupille?
      Realtà sgranata
      e ritorno nel moto che va,
      non ho realizzato niente,
      ma vivo delle nostre emozioni.
      Composta giovedì 12 febbraio 2009
      Vota la poesia: Commenta

        Fuga da noi

        Ci sono cose
        inesistenti in parole,
        proiettate negli occhi,
        tese su quel filo che ci unisce.
        Esistono affetti
        che non hanno bisogno di spiegarsi,
        muti nel loro essere,
        immensi negli specchi delle nostre anime.
        Si muovono gesta
        che ci uniscono al di là dell'astrazione,
        in uno spazio segreto che neanche noi conosciamo.
        Si tratta di concreta irrealtà,
        che mi stanca,
        mi attrae e mi rende schiava.
        Non rinnego,
        sto solo fuggendo
        da ciò che sarebbe potuto essere.
        Composta venerdì 28 maggio 2010
        Vota la poesia: Commenta

          Muto segreto

          Sei un sogno che ho eclissato,
          fra le mille pagine di te che ancora non hai scritto.
          Mi risucchia la distanza degli anni
          che potenti ci conducono nelle nostre strade,
          e sconosciuto avanzi
          sulle linee che si tendono per te.
          Consumo le mie ore
          nell'utopia della vibrazione della tua voce nel mio timpano,
          e rufolo ancora in quel perché che non c'è.
          Non attendo inerme
          una realtà fisica,
          ma contemplo ciò che già vive,
          racchiuso fra le braccia
          di questo taciturno segreto.
          Composta martedì 23 giugno 2009
          Vota la poesia: Commenta