Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Salvatore Coppola

Nato a Agrigento (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Salvatore Coppola

Era tutto un sogno

Se potessi averti accanto
fosse anche per un solo attimo,
rinuncerei ai piaceri della vita
e perdermi fra le onde del mare.
Se potessi averti accanto
fermerei il tempo per sentire il tuo profumo
che, dolcemente, si diffonde nell'aria
inebriando i miei sensi.
Se potessi averti accanto
come la natura in primavera,
vorrei vederti fiorire e perdermi
tra le piccole gocce di rugiada
racchiuse nei tuoi occhi.
Se potessi averti accanto
anche solo per un minuto,
sognerei le tue affusolate mani
sfiorare le mie labbra socchiuse,
come un pennello sulla tela
dipinge l'immagine dell'amore.
Se potessi averti accanto,
poggerei il capo sul tuo seno
per ascoltare i battiti del cuore.
Si è fatto giorno. Era tutto un sogno.
Composta venerdì 1 ottobre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Salvatore Coppola

    Petali di rosa

    Tu sei una rosa, sei un bel fiore
    schiudi i tuoi petali, a forma di cuore,
    uno per uno li bacerei...
    rosso il colore come il tramonto.
    Tu sei lo stelo, anche la spine,
    la tua radice nata dal seme.
    La terra ha il merito, ha partorito,
    ad essa il plauso del tuo splendore.
    Verde lo stelo, cuore incantato.
    In te ripongo il mio destino,
    tu sei seduta sul degno trono
    sei tu la vita, tu sei l'amore.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Salvatore Coppola

      Vorrei che tu

      Vorrei che tu mi cercassi,
      quando io nascosto nei miei pensieri
      vedo il cielo crollare su di me.
      Vorrei che tu mi cercassi,
      quando non sento il profumo dei fiori
      e le mie lacrime non sono più lacrime
      perche inaridito il mio cuore.
      Vorrei che tu mi cercassi,
      quando disteso sul mio letto
      non riesco più a sognare
      per rivivere nel sogno
      quello che tra noi c'è stato.
      Vorrei che tu mi cercassi,
      quando smarrita la strada del ritorno...
      mi perdo nell'infuocato arido deserto
      e i raggi del sole bruciano la mia anima.
      Vorrei che tu mi cercassi
      quando non riesco più a sorridere
      ad inginocchiarmi e pregare Dio
      di darmi il coraggio di amare.
      Vorrei tanto che tu mi cercassi!
      Composta domenica 26 settembre 2010
      Vota la poesia: Commenta