Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Salvatore Coppola

Nato a Agrigento (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Salvatore Coppola

I miei giorni

I giorni,
non saranno più i miei giorni.
Le notti,
non saranno più le mie notti.
I sogni,
non saranno più i miei sogni.
I raggi del sole,
non scriveranno più nei miei occhi.
La luna,
non guiderà più la mia ombra.
Le stelle,
non saranno più le mie lacrime.
La terra,
non conterà più i miei passi.
I fiori,
non sbocceranno più per me.
I ruscelli
non laveranno più i miei pensieri.
ll cuore,
non parlerà più di un grande amore.
Le ore,
non saranno più il mio tempo.
ed il passato,
cancellerà le mie speranze future.
Composta sabato 21 maggio 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Salvatore Coppola

    Tu

    Tu
    che mi hai dato la felicità
    Tu
    che sei riuscita
    a rapire i miei occhi
    con il solo colore
    della tua femminilità
    e la perfezione delle tue labbra.
    Tu
    che hai aperto
    uno spiraglio nel cuore
    che mi sei stata vicina
    tenendomi per mano
    tu che continui
    a riempire i miei spazi
    disegnando
    il calendario dell'amore
    Tu
    che con dignità
    curi le mie speranze
    che hai fatto il miracolo
    rendendomi uomo sicuro
    Tu
    che sorridente
    patisci sofferenze
    incertezze, disagi, violenze,
    eppure mi ami.
    Tu
    mia piccola amica,
    che con sapienza
    è spirito materno,
    guidi i miei passi
    tu che con intelligenza
    e tanto amore, sai condurmi
    ai confini della giovinezza.
    Composta sabato 21 maggio 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Salvatore Coppola

      Silenzi disperati

      Ci sono silenzi
      asfissianti, annebbianti
      biforcanti, sopraffan... ti
      che inquietano le menti.
      Ci sono silenzi
      partoriti dal rancore
      silenzi devastanti
      vili e indifferenti.
      Ci sono silenzi
      falsati e provocati
      da odi o gelosie
      silenzi scoraggianti.
      Ci sono silenzi
      patiti, sottilmente calcolati
      silenzi progettati
      dannosi e frammentati.
      Ci sono silenzi
      che non sono silenzi
      silenzi disperati
      che confondono gli amori.
      Composta mercoledì 4 maggio 2011
      Vota la poesia: Commenta