Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Salvatore Coppola

Nato a Agrigento (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Salvatore Coppola
Sarà dei giorni fragili,
se nella notte saggia,
riaffiorano i ricordi
degli anni già vissuti.
Saranno i climi sterili,
le mille aspirazioni,
gli spasmi insopportabili,
certezze irraggiungibili.
Sarà quel fiume gelido
che scorre lentamente
ad osteggiare i battiti
di un cuore naufragante.
Sarà di un uomo umile,
ansioso ed affannato
che nel domani invoca
risposte del passato.
Sarà un sorriso fievole
che al sorgere del sole
spalanca le finestre
ad una poesia d'amore.
Composta sabato 21 maggio 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Salvatore Coppola

    *Se ami per amore*

    *Se ami per amore*
    Quante volte hai amato.
    Quante volte hai raccolto un fiore.
    Quante volte hai vissuto.
    Quante volte hai detto amore.
    *Se ami per amore*
    Quante volte hai toccato la luna.
    Quante volte hai baciato le stelle.
    Quante volte hai pregato il sole.
    Quante volte hai vissuto i sogni.
    *Se ami per amore*
    Quante volte le hai sfiorato il viso.
    Quante volte le hai stretto la mano.
    Quante volte le hai parlato.
    Quante volte hai sussurrato il suo nome.
    *Se ami per amore*
    Svegliati da questo sogno,
    falle percorrere la tua strada,
    mostrale il sorgere dell'alba.
    E quella strada porterà il suo nome!
    Composta martedì 29 marzo 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Salvatore Coppola

      Vorrei che tu

      Vorrei che tu mi cercassi,
      quando io nascosto nei miei pensieri
      vedo il cielo crollare su di me.
      Vorrei che tu mi cercassi,
      quando non sento il profumo dei fiori
      e le mie lacrime non sono più lacrime
      perche inaridito il mio cuore.
      Vorrei che tu mi cercassi,
      quando disteso sul mio letto
      non riesco più a sognare
      per rivivere nel sogno
      quello che tra noi c'è stato.
      Vorrei che tu mi cercassi,
      quando smarrita la strada del ritorno...
      mi perdo nell'infuocato arido deserto
      e i raggi del sole bruciano la mia anima.
      Vorrei che tu mi cercassi
      quando non riesco più a sorridere
      ad inginocchiarmi e pregare Dio
      di darmi il coraggio di amare.
      Vorrei tanto che tu mi cercassi!
      Composta domenica 26 settembre 2010
      Vota la poesia: Commenta