Area Riservata

Poesie di Salvatore Alario


poesia postata da: Salvatore Alario, in Poesie (Poesie personali)

Spargi tu di grazie un fonte Madre mia Maria del Ponte

Ave Maria,
Madre del Ponte, Madre mia,
tante volte ci siam persi su una falsa scia,
Tu sempre ci indichi la Via:

Il Figlio tuo diletto
che porti sul tuo petto,
l'offri a noi, popolo in difetto,
qual Redentor perfetto;

il Viso tuo beato
che sul fonte ci hai svelato
per distrarci dal peccato
ed offrire al Figlio Tuo il nostro cuor graziato;

una Stella come segno
a indicare un Divin disegno,
Tu sempre ci offri il Tuo sostegno
per ottenere il nostro impegno.

Salga a Te questa poesia,
dolce Vergine Maria,
sia come lode che s'innalza dal tuo Fonte,
gloriosa Regina del Ponte

in mezzo a tanta gente
gioiosa o penitente,
cantando coralmente
la Tua lode che risuona soavemente,

è come averla incisa in fronte:
spargi Tu di grazie un Fonte
Madre mia Maria del Ponte.
-- Salvatore Alario (scheda)
Composta
sabato 9 luglio 2011


poesia postata da: Salvatore Alario, in Poesie (Poesie personali)
Te ne sei andato
e non sei più tornato
anche il tempo sembra essersi fermato
come una ruota che non gira più
forse perché non ci sei più
perché ho smesso di sognare
e senza te continuare
perché ho smesso di sorridere
per una vita nuovamente da scrivere
ho cominciato a guardare il cielo lassù
mirando sempre più su
cercando un angolo di paradiso
cercando un tuo sorriso
da ricomporre su quel viso
che mi ricordi, ad ogni palpito di cuore,
che m'hai dato solo amore,
e ad ogni battito di ciglio,
mi faccia sentir fiero d'esser tuo figlio.
adesso dammi alcuni minuti
pochi, ma di quelli con te vissuti
ed io ti offrirò il mio pensiero
per dirti qualcosa di sincero
qualcosa che già sai
anche se non l'ho detto mai
per dirti grazie semplicemente
ti voglio bene sinceramente
e vada bene lo stesso
se lo dico solo adesso
adesso che tanto vorrei fare
per dirti sei speciale
ma non so se ricordare
che eri fuori dal normale
o forse solo eccezionale.
-- Salvatore Alario (scheda)
Composta
mercoledì 8 giugno 2011