Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Sabrina

Silenzio

Silenzio:
la mente si placa
l'anima parla,
ne sento la voce,
veloce,
l'inchiostro cattura
quello che esce
e nell'aria si espande.

"Amare:
la cosa più bella,
la gioia e la vita
che riesci a donare,
da sola,
nel modo più bello,
senza niente volere,
spontaneo e sincero,
intenso, puro e vero.

La luce:
che riesci ad emanare,
dagli occhi e dal cuore,
la forza ed il coraggio...
ed il calore,
che viene da dentro,
che vince ogni limite,
paura o incertezza
e la fede rinforza!

Dolore:
sono ferita,
derisa e tradita
da sogni ed illusioni,
bugie,
o cose mai dette,
che scavano dentro,
lasciano un segno
e un vuoto nel cuore.

Fa male:
amare e sperare,
sognare e gioire
e scoprire
che cammini da sola,
lo sei sempre stata,
in questo tuo sogno
di essere sempre
e solamente amata.

Adesso:
capisci che in fondo
è solo la Vita
che insegna a rialzarti,
diritta e da sola
e il dolore,
che il cuore ferisce,
non è altro che un mezzo,
impetuoso e potente,
ma efficace e suadente,
per farti capire e renderti forte."

Silenzio:
rimane il silenzio,
l'anima si è aperta,
è tranquilla e serena
ed il tepore mi avvolge
nell'attimo in cui
Il cuore si calma
e la penna si ferma.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sabrina

    Rita

    A te che adesso sei luce, polvere e vento
    e rispecchi l'infinito come fanno le stelle,
    ti sento vicina in questo momento
    che un raggio di sole mi scalda la pelle.

    I ricordi riaffiorano e mi piace pensare
    a te che adesso sei cielo, terra e mare,
    sospesa nell'aria è la tua presenza
    in attesa di iniziare una nuova esistenza.

    Intanto le immagini scorrono veloci
    seguite da aneddoti risate e voci:
    amica di sempre, sorella nel cuore
    con te ho imparato che l'amicizia è amore.

    E mentre la mia voce si perde nel vento,
    urlo il tuo nome e il dolore che ho dentro,
    perché anche se adesso sei pura energia e luce
    manca il tuo sorriso, la dolcezza e la tua voce.
    Composta giovedì 2 gennaio 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Sabrina

      Magnifico sentire

      Così, mentre ti lasci rapire dai mille pensieri,
      da ciò che rimane dentro di oggi e di ieri,
      la realtà si allontana e tu scappi lontano,
      mentre ogni parte di te si stende sul divano.

      La mente è altrove, il cuore è agitato,
      di colpo una manina ti sfiora e ti ha risvegliato;
      ti accorgi in un attimo di esser fuggita
      lontano da questa tua indecifrabile vita!

      Intanto ti avvolge un dolce sentire
      che dona il sorriso e che ti fa gioire,
      in questo tuo immaginario ritorno
      nel presente di mamma e donna di ogni giorno.

      La mano si posa sul corpo del tuo bimbo adorato
      che ora sulle tue gambe si è accomodato:
      e come per incanto e Amore infinito
      capisci che la Vita non ti ha mai tradito!

      Il tuo cuore esulta e batte veloce
      mentre davanti a te c'è solo la Luce,
      interrotta nel centro da un torrente che avanza
      bellissima immagine della Vita che danza!

      Capisci così che il tuo "amare" si è espresso
      nel tempo di ora e nel tuo Essere di adesso:
      la gioia è grande e la gratitudine è enorme
      per lo "scricciolino" che su di te si adagia e dorme!
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Sabrina

        occhi neri

        Dolcezza infinita,
        indifeso e pieno di forza nello stesso istante,
        tu, sempre assetato di baci e di carezze,
        inconsapevole
        mi riempi il cuore di amore, puro,
        come solo un figlio riesce a fare.

        Occhi neri,
        colmi di gioia e di vita,
        possa il tuo avvenire
        riflettere
        ciò che è racchiuso in te,
        possa la tua esistenza
        essere piena di luce!
        Composta domenica 22 dicembre 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Sabrina

          Il volo

          Respiro, piano, quest'aria che mi appartiene
          e trovo pace nel battito del cuore, che va e che viene...
          così, il mio corpo cede lentamente
          e mi abbandono nel limbo, a metà tra il tutto e il niente.

          Vaga il pensiero allegro e incoerente
          libero adesso dalle catene della mente,
          vola felice tra cieli e campi ondulati,
          cristalli lucenti e vetri colorati.

          Il volo continua gioioso e veloce
          tra mille colori ed esplosioni di luce.
          L'anima esulta e rimane rapita
          da questa magia bellissima e infinita.

          Ancora al ricordo io mi stupisco
          di come ciò è bello e finalmente capisco
          che la mia vita consiste anche in questo:
          volare senz'ali in un mondo perfetto!
          Composta sabato 5 ottobre 2013
          Vota la poesia: Commenta