Scritta da: Sabrina
Come lacrime di vetro,
i miei sogni infranti
brillavano
sopra un letto di spine.

Ingoio il dolore
e sono più forte,
perché è già domani
mentre noi siamo adesso...

Sarò il tuo scudo
in un mondo crudele
vegliando le tue notti:
sono la mamma

Solo il tempo
guarirà le ferite
cresceremo insieme
fino a quando le lacrime diventeranno stelle
e i tuoi occhi
torneranno a sorridere.
Sabrina Ducci
Composta sabato 22 aprile 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sabrina

    Continuare a lottare

    Sono inciampata
    negli ostacoli
    della vita.
    Sono caduta,
    proprio quando avevo bisogno di proseguire.

    In ginocchio,
    stringo i denti
    per allontanare il dolore
    e non sentire
    l'amaro sapore
    della delusione
    ed il sale delle lacrime
    che brucia la pelle.

    Chiudo gli occhi:
    come raggi di sole,
    gli sguardi dei miei figli
    sconfiggono la nebbia, il buio della notte
    ed il gelido abbraccio
    della solitudine;
    sfiorandomi l'anima,
    mi scaldano il cuore...

    Come per magia,
    la forza, che pensavo finita,
    torna ad animare i pensieri,
    le mie azioni e i desideri...
    Mi rialzerò, per me, per loro,
    per quell'amore
    che ci unisce,
    capace di trasformare
    lacrime in sorrisi,
    che dona la forza
    per rialzarsi...
    e continuare a lottare.
    Sabrina Ducci
    Composta lunedì 21 novembre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di