Le migliori poesie di Sabrina Ducci

Nato (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Sabrina

Immobile

Aliti di vento,
sospiri che sfiorano
il verde dei campi,
formando piccole onde
che trasportano fino a me
l'odore dell'erba
unito al profumo dei fiori.
Adesso c'è pace
lo sguardo corre
lungo i contorni
che trasformano
il verde dei monti
nell'azzurro del cielo.
Il silenzio ci avvolge
mi volto a guardarti,
ma il tuo pensiero è bloccato
lontano nel tempo:
un dolore, profondo e intenso,
che da un ricordo improvviso
adesso è uscito
e si diffonde nel vento.
Ti sfioro una mano,
ti cerco con gli occhi
e capisco che il male
non ti lascia più andare
rimango così,
immobile nel vento,
ascoltando il tuo cuore
e tutto il suo tormento.
Sabrina Ducci
Composta domenica 26 aprile 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sabrina

    Vorrei...

    Vorrei...
    volare sulle ali del vento,
    dominare la vita
    e le leggi del tempo.
    Avere certezza di un domani migliore
    per aspettar lieta
    mentre scorron le ore.
    E vedere il sorriso
    dominare la vita,
    raccogliere i frutti
    di sacrifici e dolori,
    abbracciare l'amore
    continuare a volare
    senza paura
    di soffrire e cadere.
    Vorrei...
    salire sopra le nubi,
    sfiorare il cielo il sole e la luna,
    capire le leggi
    che muovon la vita
    e gioire perché
    la sofferenza è finita.
    Vorrei...
    riuscire a donare
    gioia, sorrisi e amore
    per vincer la notte,
    la nebbia e il dolore.
    Sabrina Ducci
    Composta sabato 22 ottobre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Sabrina

      "Morsi" di vita

      Immergersi nel verde dei prati di maggio
      ammirando la bellezza di centinaia di fiori
      che accarezzano l'anima con fragranze e colori
      mentre la natura ti scalda con il suo tenero abbraccio
      e,
      dolcemente, abbandonarsi e farsi cullare
      dal lento ritmo delle onde del mare:
      i problemi, finalmente, tra la sabbia spariscono
      mentre la mente si unisce al cuore e al mare, palpitando all'unisono.

      Lasciar correre liberi i pensieri,
      nelle lunghe notti senza sonno,
      per accorgersi poi che non sono così grigi e neri
      sorridendo all'arrivo della luce del nuovo giorno
      e,
      accogliere in te l'esplosione e la passione dell'amore
      scavalcando paure, limiti, dubbi e, perché no, la ragione,
      per scoprire che non hai fatto altro che un salto nel buio,
      ma poi ripeti a te stessa "ok, sono più forte, sarà più bello in futuro".

      Sempre si tratta di amore e gratitudine infinita
      ciò che provo per questa mia nuova vita,
      che, grazie alla speranza e alla fiducia nel "domani"
      sta prendendo forma nel lavoro delle mie mani...
      e,
      adesso una lacrima di gioia lenta scende, mentre il pensiero mio vola
      ai bellissimi occhi di mio figlio, color nocciola,
      che fissandomi serio, prende e stringe la mia mano
      e come un piccolo, grande uomo dice: "Mamma, io ti amo!".
      Sabrina Ducci
      Composta martedì 4 febbraio 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di