Le migliori poesie di Sabrina Ducci

Nato (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Sabrina

Luce

Polvere di stelle e gocce di luna
scendono giù come fiocchi di neve,
danzano davanti ai miei occhi
In questa notte in cui l'amore
esplode nei nostri cuori
e risplende nel cielo infinito.

Come frammenti di cristallo,
parole si affollano
e riempiono la mente,
ma tra mille solo una
sa dare forma e suono e colore
a ciò che ci accomuna...
Luce: e tutto intorno a noi sorride!
Sabrina Ducci
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sabrina
    A lei che adesso è una stella che brilla in cielo
    e illumina il tuo cammino,
    a lei, che non ho potuto conoscere,
    ma che vive attraverso le tue parole,
    va la mia ammirazione
    e il profondo rispetto,
    per una donna
    che ha fatto dell'Amore
    dell'onestà e del sacrificio
    le basi sulle quali costruire
    le fondamenta della propria vita.
    Ho molto da imparare
    dai tuoi ricordi
    che descrivono
    la forza e il coraggio
    racchiusi nel cuore
    di una madre.
    Sabrina Ducci
    Composta giovedì 4 dicembre 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Sabrina

      Nuovi orizzonti

      La tristezza lentamente arretra,
      mentre ascolto la tua voce
      e percepisco la tua anima...
      Con intorno la primavera che ci accompagna,
      tutto sembra urlarmi
      che presto la vita cambierà, serve un'ultimo sforzo,
      perché non esistono solo la nebbia e la notte...
      mi volto verso te, cerco la tua mano,
      perché ho paura di cadere
      nel baratro dei miei pensieri,
      dove non esiste il calore del sole
      e fa sempre freddo.
      Chiudo gli occhi
      ti ascolto e mi lascio trasportare
      dalla serenità che emana la campagna
      mentre la primavera entra nel cuore
      curandomi le ferite.
      Il corpo è stanco,
      ma dolcemente viene accarezzato,
      la mente lotta contro i mille pensieri
      che avvelenano l'esistenza
      e la mia anima è stretta alla tua,
      ancorata da un amore infinito.
      Capisco finalmente che
      la forza di cui necessito è sempre stata dentro di me
      anche se la mente stanca
      e sfinita dai pensieri
      e dalle paure
      mi ha portato a credere il contrario.
      Riapro gli occhi, osservo
      e inizio a beneficiare fin nel profondo
      della meravigliosa realtà
      che mi circonda....
      Nel rosso dei tulipani attingo la passione
      nel bianco dei gigli la mia anima si ritempra, riflettendone la purezza,
      nel verde dei germogli il mio cuore si rafforza, traendone nuove speranze
      nel rosa dei rami in fiore
      e nell'aria tiepida di primavera,
      ritrovo tutta la dolcezza del nostro amore.
      E mentre cammino verso nuovi orizzonti,
      cerco la tua mano,
      perché senza di te
      il mio non sarebbe altro che un universo senza stelle,
      un cielo senza sole...
      un cuore senza battiti.
      Sabrina Ducci
      Composta mercoledì 15 aprile 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di