Poesie di Sabrina Bertocchi

Libero professionista, nato martedì 17 febbraio 1970 a Milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: piumarossa70
Oggi ho poco da dire... penso sì penso molto,
a volte troppo
oggi è uno del mese uno... un inizio...
fuori silenzio interrotto da qualche tram
che sferragliando tranquillo
passa con nessun viaggiatore...
solo chi guida c'è sul tram...
e io
curiosa continuo a guardare e a pensare...
il pino di fronte la mia
finestra è leggermente imbiancato
dalla polvere di neve caduta sta
notte...
guardo uno dei miei gatti che silenzioso
osserva e forse
ancora si sta chiedendo cos'è
stato tutto quel rumore di boati e
lampeggi colorati...
gli altri due dormono abbracciati sul divano... e
penso e ascolto questo inizio di ciclo,
questo numero uno che è già
un passo in più per camminare nei sogni in cui credo,
senza
conoscerne la meta ma nello stesso
tempo imparando dalle stesse orme
che lascio...
Sabrina Bertocchi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: piumarossa70

    Piuma per tutti

    Nonostante il mio "lavoro" sia decisamente pesante,
    lo amo molto, non potrei rinunciarci mai, il mio lavoro è
    semplicemente una parte di ciò che sono.
    Ci sono giorni in cui mi chiedo quanto ancora io sia in grado
    di portarlo veramente avanti e giorni in cui mi domando
    se effettivamente tutto ciò che faccio sia abbastanza o se
    potevo fare ancora di più...
    amo si il mio lavoro, le persone mi dicono grazie eppure sono io che
    dico grazie a loro... ogni volta mi insegnano e mi donano un passo
    in più.
    Ho imparato una cosa grande, ho imparato che l'umiltà sta nel
    riconoscere e sentire veramente che tutti abbiamo bisogno di tutti.
    Che non esistono gradi superiori ma che anche un bimbo di
    due anni può insegnare a un uomo di novanta... l'umiltà è capire che non si
    arriva mai, perché il giorno che credi di essere arrivato cadrai da un
    momento all'altro... umiltà è capire di volere migliorare ogni giorno
    di più per il bene di se stessi e degli altri.
    Al mio lavoro dico grazie per dire un profondo grazie a tutte le
    persone che ho incontrato e conosciuto e che mi hanno insegnato
    di sperare di rimanere un eterna allieva!
    Un abbraccio stretto e... una piuma per tutti voi.
    Sabrina Bertocchi
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: piumarossa70

      Piume e note

      Come posso fare...
      come farti sentire le vibrazioni di questa nuova melodia.
      Note che cantano al fuoco... e l'aria che le porta in una
      spirale fatta d'acqua e di terra...
      come posso fare...
      affidarle ad un cervo viaggiatore che segue il
      suo sentiero consapevole della
      sua differenza...
      o affidarle all'ombra del gufo che ama
      la tua notte...
      le senti?...
      anche il mare si è increspato ora...
      le senti?
      Come posso nella spirale del tempo
      fermare queste note e nello stesso tempo che non esiste,
      avere fede nel fuoco.
      Le note continuano il loro canto
      e io vorrei essere loro, con loro
      per assaporare ogni cosa e per donarti
      una piuma...
      Sabrina Bertocchi
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: piumarossa70

        Il tutto sei anche tu

        Fermati e guardati...
        osserva! Le tue mani non sono tanto diverse
        dai rami che dolcemente si innalzano al cielo
        e i tuoi capelli sono come erba che respira sulla
        terra
        le tue lacrime come il mare hanno lo stesso
        sapore di giorni gioiosi e ore malinconiche
        le nuvole come i tuoi pensieri cambiano colore
        e forma trasportate dal vento
        e lo stesso vento è come il tuo respiro
        e il tuo cuore... come il sole contiene la
        stessa forza di vita e lo stesso calore che
        solo tu puoi riscoprire.
        Guarda! Ascolta! Osserva!
        Tutto è parte di noi e noi siamo parte del tutto,
        nessuno è solo... l'infinito non è poi così differente
        da noi e lo stesso infinito considera le stelle
        sue sorelle...
        fermati, non senti? Tutto parla di te!
        Sabrina Bertocchi
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di