Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Sabina Patruno

Nato a Canosa di Puglia (Ba) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Sabina Patruno

Il nostro Amore

È nato un nuovo giorno Amore.
È nato il nostro Amore.
Sì... finalmente è nato.
Sento il cuore traboccare
in un immenso fluido magico.
Sento una felicità straordinaria,
unica...
senza confine.
Tu finalmente sei vero;
sei tornato...
Il mio cuore non si è mai arreso.
C'era sempre speranza in lui.
Si... la speranza che un giorno
saresti tornato...
tornato da me.
In tutti questi anni
ho pensato sempre a questo giorno,
e finalmente è arrivato.
Come sei bello... Amore.
Non sei cambiato dall'ultima volta
che ci siamo visti,
è come se il tempo si fosse
fermato e plasmato
la tua bellezza in eterno.
Il mio cuore era è sarà per sempre tuo.
Oggi in questo giorno così speciale,
voglio finalmente vivere con te,
il nostro amore.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sabina Patruno

    Lui non ci sarà!

    Lui
    non ci sarà!

    Perché sto piangendo?
    Non so.
    So solo che,
    quest'Amore che mi è nato dentro
    è destinato a finire.
    Si..., a finire.
    Sento il mio cuore soffocare
    in un indivisibile dolore,
    sento una immensa lacerazione trafitta,
    cerco di fermarla
    ma non ci riesco.
    No..., non riesco
    ad inghiottire questo boccone amaro
    senza strozzarmi,
    senza sentirmi mancare il respiro.
    Oh... Dio! Aiutami...
    a scacciar via, queste mie grandi lacrime
    che scorrono su tutto il viso
    per poi morire anch'esse.
    Ma perché quel giorno il suo viso si è posato sul mio?
    Perché mi ha sorriso?
    Non dovevo innamorarmi di lui.
    Ora quest'Amore
    è diventato troppo invadente,
    e se non corro ai ripari
    potrebbe persino traboccarmi fuori.
    Scappo via...
    per dimenticarlo,
    ma, non ci riesco,
    dovunque vada lui è sempre lì...
    "Nel Mio Cuore"
    pronto a scoppiarmi dentro
    in una miriade di stelle infinite.
    Se solo lui mi volesse un po' di bene...
    sarei pronta a dimenticare tutto.
    Le sofferenze..., i dolori
    provati fin ad oggi, per lui.
    Si per lui...
    lo Amo...
    si lo Amo, con tutta l'anima,
    con tutta me stessa
    anche se è inutile,
    dirglielo non servirebbe a nulla.
    E..., sono al mare,
    in riva vedo l'acqua
    limpida, chiara... trasparente.
    Chiudo gli occhi...
    mi appare lui,
    allegro e sorridente,
    cerco di afferrarlo, ma non ci riesco.
    Sulla sabbia scrivo il suo nome,
    ma il vento
    dispettoso
    lo spazza via,
    punendo i miei occhi,
    pieni di lacrime salate.
    Mentre cerco di ripulirli
    vengo attratta da un bellissimo gabbiano,
    ma,
    scappa via
    spaventato, vedendo arrivare un'onda marina.
    Il mio e solo un sogno,
    un desiderio...
    e per quanto io voglia afferrarlo,
    farlo diventare realtà,
    rimarrà solo è sempre un Amore Impossibile.
    Mi infilo in automobile,
    la radio è accesa,
    Fiorello mi fa compagnia
    con le sue canzoni, la sua euforia,
    e..., mentre lui racconta una barzelletta,
    io...
    dall'altra parte,
    evoco il silenzio
    che pace in esso,
    e..., poi scompaio anch'io
    lasciando solo un messaggio
    su quella riva...
    una frase:
    lui
    non ci sarà...
    non ci sarà più... lo giuro.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Sabina Patruno

      Foglio Bianco

      Io sono il vento,
      che la sera avvolge il suo ricordo
      e lo fa volare come un foglio bianco.
      Lo giro e rigiro nell'aria,
      divento brezza sulla sua via,
      e i brividi mi vengono,
      e poi,
      alla fine...
      lo lascio piano piano... cadere
      restando per me,
      solo un ricordo.
      Un ricordo, al quale non riesco a cancellare,
      un ricordo, al quale il mio cuore...
      si oppone di dimenticare.
      Scrivo su un foglio bianco,
      il suo nome...
      lo cancello...
      sul mio viso..., scorrono lacrime...
      che stupida... vero?
      Si... affogo le mie lacrime...
      perché so bene
      che su quel foglio bianco,
      lasciato per terra,
      non potrò mai scrivergli
      Ti Amo.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Sabina Patruno

        L'Amore

        Se si pensa che l'amore
        più bello e quello che
        si incontra a vent'anni...
        è un grandissimo errore.
        L'amore si incontra
        quando meno te l'aspetti.
        In special modo, nella matura età
        è facile,
        cadere in quel dolce cerchio,
        specialmente,
        quando sono due occhi stanchi
        pieni di solitudine a cercarlo.
        È come qualcosa di impossibile,
        ma...
        poi quando lo si incontra
        allora,
        appare come una voragine che,
        ti trascina,
        ma... che,
        nello stesso tempo
        l'altra parte
        cerca di non esser trascinato,
        perché,
        sa che quell'amore
        non può esistere.
        Sarebbe un amore pazzesco,
        una relazione vissuta ad orologio,
        con la paura che,
        un giorno quella porta
        venisse spalancata,
        ed infine
        esser scoperti sul fatto.
        E..., si pensa
        quindi
        di non cadere, in quella voragine
        è afferrare il ramo più robusto
        e non cadere.
        Vota la poesia: Commenta