Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Rossella Porro

Non son fatto per l'estate

Non sono fatto per l'estate
la mia anima
si schiude
al crepitar delle foglie
che raccontano di passi solitari
al rosseggiar del cinerino manto
mentre s'accendono
sul viale attraversato
dal vento chiuso nei paltò
le prime luci della sera
riflesse negli occhi appannati
delle case a nasconder
il familiar tepore.
Non son fatto per l'estate.
Vota la poesia: Commenta