Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Rossella Porro

Oggi

Ascolterò
le canzoni che non hanno
mai cantato
raccoglierò i frammenti
delle cose perdute
disegnerò a colori
il passato appannato
lascerò che il vento
mi accarezzi l'anima
entrando gelido nei
solchi nascosti
rimuoverò la polvere
dai vecchi libri
compagni di viaggi
attraccati al porto
aprirò le porte
alle tempeste
perché l'acqua lavi
le vecchie impronte
punterò i piedi
lasciando un solco
perché questo giorno
sia l'ultimo di ieri
e il primo di domani.
Composta martedì 18 dicembre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rossella Porro

    A te

    A te devo
    fiumi di parole
    che scorrono
    nella mia mente
    e solcano
    le bianche pagine.
    A te devo i sorrisi
    spontanei,
    il cuore in gola,
    l'ansia dell'attesa,
    il tremore della voce,
    i mille dubbi
    che si sciolgono
    negli occhi tuoi
    che si perdono
    nei miei.
    A te devo
    il coraggio di
    questi anni
    persi a rinocorrere
    sogni,
    il diradarsi della nebbia
    nel faticoso
    mio cammino.
    A te devo
    gli attimi migliori
    che pur nel numero
    inferiore
    sovrastano sempre i peggiori.
    A te devo...
    Composta giovedì 1 novembre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rossella Porro

      Se non conoscessi

      Com'è faticoso
      trovarti nelle parole
      di cui ti ammanti.
      Se non conoscessi
      il sapore amaro
      dei tuoi sospiri
      se non conoscessi
      il caparbio piede
      teso al dirupo
      se non conoscessi
      il ballo atroce
      che fai ogni
      notte con la morte
      se non conoscessi
      lo sguardo perso
      ai giorni passati
      e chiuso ai giorni a venire
      se non conoscessi
      la rabbia che ti fa
      scappare da chi t'apre
      le porte
      forse riuscirei a trovarti.
      Composta domenica 28 ottobre 2012
      Vota la poesia: Commenta