Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Rosita Matera

Cercavo risposte

La risposta ad ogni dubbio
è scritta nella tua certezza,
la risposta ad ogni ingiustizia
è scritta nelle tua voglia di riparare,
la risposta ad ogni pericolo
è scritta nella tua prudenza,
la risposta al pentimento
è scritta nella tua lacrima,
la risposta al tempo
è nell'istante che stai vivendo
la risposta a chi ami
è scritta nella tua mano,
e a ciò che tu puoi fare per loro,
ma la risposta alla vita
è la vita stessa
perché se tu la osservi bene,
ha gli occhi di chi
ha saputo guardare lontano,
oltre il desiderio ed il proprio egoismo,
ha gli occhi di chi ha conosciuto il dolore
ma ne ha fatto solo mazzi di fiori
da spargere ogni volta che è primavera,
su ogni persona che odora di vita vera
che alzandosi di primo mattino
avrà voglia di lottare
fino al'ultimo respiro.
Composta mercoledì 3 febbraio 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rosita Matera

    Stelletraledita

    Tu,
    sorso d'acqua dopo secca di deserto
    tu,
    fuoco acceso sulla strada che s'abbuia,
    tu,
    domenica di suono di campane,
    tu,
    prato sciolto da una pioggia di colori.

    Mi hai colta come un fiore
    che cresce sull'asfalto
    per poggiarmi sull'occhiello
    della tua anima sincera.
    E nella mano stringi una fiammella,
    luce in equilibrio sul filo della Vita,
    accende la lanterna della stanza dei sogni
    che continuano a scorrerci come stelle tra le dita.
    Composta giovedì 5 novembre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rosita Matera

      La vita e le sue storie

      Nel respiro del vento,
      nel mistero del tempo,
      in un treno avvolto dalla malinconia
      nell'uomo ricurvo a catturar la nostalgia.

      Nel sapore di un bacio
      o nella lacrima del cielo,
      nella ruga di un ricordo
      che sa di struggimento

      nella porta spalancata e aperta sul domani,
      nel segreto abbraccio del giorno con la notte,

      nel volteggiare della foglia
      nell'abbraccio della madre
      e nei nostri desideri,
      stelle impresse sulla pelle

      l'amore ha mille fiumi
      che finiscono nel mare
      dell'eterno fluire della vita e le sue storie.
      Composta giovedì 5 novembre 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Rosita Matera

        Il profumo dell'estate

        Passo dopo passo
        la terra sgretola il suo volto,
        mutevole metallo che si forgia con le foglie.
        Dalla lente fissa del cielo
        il sole guarda dal suo occhio d'ambra,
        mormora parole con l'ardore di un amante.

        L'anta cigolante sul muro caldo della casa
        soffia l'ultima manciata di stelle e desideri
        che s'adunano in fila sotto il lenzuolo della sera.

        Passo dopo passo
        s'allungano le ombre sui profili degli odorosi rami
        e il tramonto non vibra più,
        si posa stanco sugli gli intrecci delle ceste cariche d'uva
        e sulle mie ciglia
        che racchiudono ancora tutto il profumo dell'estate.
        Composta lunedì 17 agosto 2015
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Rosita Matera

          Prendi un foglio e traccia una linea

          Prendi un foglio e traccia una linea
          e fai danzare su di esso la penna,
          falla scorrere lentamente sul rigo
          dando tempo e spazio all'inchiostro.
          Poi, dai ritmo alla creazione
          spostando il foglio verso una direzione
          e con la mano dona armonia
          seguendo un'idea o la tua fantasia.
          E quando la penna
          sarà stanca di ruotare,
          di ballare e di disegnare,
          apri la cassetta del cuore che vibra
          e prendi i colori che senti più veri.
          Con quelli traccia
          sentieri fiorati,
          soldati armati,
          bastioni di castelli e animali colorati,
          barche, cieli e un leone che dorme
          sulla nuvola rosa che ha mille forme.

          Perché aprendo la porta all'immaginazione
          tutto ciò che sogniamo prende forma e dimensione
          dando corpo ai tuoi sogni più belli
          da colorare con matite e pastelli.

          Ma la tua inventiva
          diventerà reale
          solo se ci metterai ali per volare,
          perché la fantasia
          è come un vulcano,
          può esplodere
          ora, domani o in un tempo lontano,
          basta afferrare un foglio tra le mani
          e tracciare una linea con la tua penna
          per farla danzare finché ne avrà voglia
          disegnando i tuoi mondi su una pagina spoglia.
          Composta domenica 17 maggio 2015
          Vota la poesia: Commenta