Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Andrea De Candia

Fieno

Nessuno chieda delle libellule
(blu-freccia striano l'aria)
e il viso di febbre del sole
s'infiamma nel mare.

L'uomo con la falce
miete il respiro
d'erba e libellule
nessuno chieda di lui.

Rosso-arancio pendono
i grembi del papavero
odora di sonno il fieno.

Salici piangenti confidano
al mare il proprio dolore
l'uomo con la falce miete
in fasci libellule azzurre
mietendo fa fieno
dell'oggi.

Nessuno chieda a nessuno
chi oggi si addormenti
nel fieno di papavero.
Vota la poesia: Commenta