Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Rosarita De Martino

Pensionata (da poco tempo), nato giovedì 1 gennaio 1942 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Rosarita De Martino

Acicastello

Imponente, scuro
appare il castello
rischiarato dall'azzurro
del cielo e del mare.
Colombi insieme
volano leggeri.
Nella balconata circolare
noi tre insieme
esprimiamo palpiti di vita.
Giù le onde,
tumultuose come i pensieri,
vanno e vengono
si infrangono nell'alta scogliera
ritornano
e infine si placano perdendosi
in un "mare" di bianca spuma.
Il cuore, finalmente placato,
spazia in onde luminose
di preghiera.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rosarita De Martino

    La casa dell'amore

    Lascio la sterpaglia di
    solitudine,
    mi allontano dalla pietraia di
    egoismo
    e trepida ricerco
    la casa dell'amore.
    La trovo, infine,
    decisa ne spingo
    il portone misterioso.
    Cigola, ma si apre,
    mi addentro
    m'afferra l'amore,
    profumo d'intesa!
    Ora, rivestita solo di gioia,
    nuda scendo dal letto.
    I tuoi occhi, resi pudichi
    dal fiore candido
    di mia innocenza,
    s'impegnano nel ricoprirmi
    di candidi fili d'amore!
    Ma nel prato della vita
    mi raggiunge
    impietosa
    l'ala del tempo,
    che disegna ricami
    sul mio viso
    e m'imbianca di fili d'argento.
    Mi alzo ancora e,
    in giovinezza di pensiero,
    raggiungo la casa dell'amore.
    Ora mi guardi, tu amore,
    sorriso d'intesa.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rosarita De Martino

      Terremoto d'amore

      Improvvisa, inattesa
      la terra trema
      in notte oscura.
      Sostenute solo da colonne
      riempite di fluida sabbia,
      incuria d'infami costruttori,
      traballano le vostre case,
      precipitando in pozzi di dolore.
      Silenzio di morte
      vi ricopre tetro.
      Ma, ecco, flebile pianto di bimbo,
      sussurro straziante di madre
      diventano urlo di dolore,
      che rimbomba
      da fiume a mare,
      da monte a valle,
      percuotendo
      i cuori di tutta Italia.
      Si spegne il compianto,
      s'innalza una preghiera
      e vi abbraccia fraterno
      unanime terremoto d'amore.
      Vota la poesia: Commenta