Poesie di Rosarita De Martino

Pensionata (da poco tempo), nato giovedì 1 gennaio 1942 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Rosarita De Martino

Passato-presente

Oggi, da lontananza di tempo,
ritorno in oasi
di mia giovinezza di fede.
Spingo il cancello,
entro
e ricerco ancora
la teologia della bellezza,
ieri intrisa di mia verde
speranza.
Ma morsa di amarezza
acuta mi percuote.
L'eremo, "il mio eremo",
è avviluppato
da ortiche
piangenti di abbandono.
Su marmorea pietra,
scoloriti
dall'ingiuria del tempo,
piangono bibliche incisioni.
Il laghetto che cantava vita
con anatrelle
dall'iridescente piumaggio,
ora è arida palude.
Attenta guardo,
ricercando il mio antico sentiero,
lo trovo soffocato dai rovi.
Ma oggi
sulla lunga strada
di mia nuova vita
ridono,
fioriscono
alberi nuovi
tenaci di speranza.
Laudato sii, o mì Signore!
Rosarita De Martino
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rosarita De Martino

    Emiliano

    Ti guardo perplessa
    mentre indossi fiero
    maschera di durezza
    e parli di glorie antiche
    di splendido passato.
    Ma, dietro i tuoi
    nostalgici pensieri,
    nascondi
    vigile senso del dovere.
    Possiedi cuore sensibile
    di bravo ragazzo di borgata
    pronto a lenire
    malanni di dolori.
    Ma le alterne vicende
    della vita
    ti hanno spinto
    in caotico
    anonimato cittadino
    che smorza
    tua innata fame
    di fraternità.
    Rosarita De Martino
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rosarita De Martino

      Ritrovamento

      Cammino,
      brivido di freddo
      nel mio cuore.
      Primi ricami del tempo
      sul mio viso.
      Scintillano
      anonime luci natalizie
      che cantano la festa,
      eppure manca il festeggiato.
      Ma ecco tra folla immane
      improvviso
      mi sorprende
      sorriso di bimbo,
      che mi offre
      sua corda di speranza.
      Sorpresa l'afferro
      e respiro profumo d'infanzia
      mentre, in certezza di fede,
      ritrovo il mio presepe.
      Contemplo, o Bimbo Divino,
      la potenza disarmata
      e disarmante
      del Tuo Amore.
      In luminosità di pace
      accanto a Te
      Ridono
      fiori colorati
      E ritrovo
      la mia gioia,
      che, quale tenera rugiada,
      si posa sul mio viso
      in luce di giovinezza
      ritrovata.
      Rosarita De Martino
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di