Scritta da: Rosanna Tafanelli

Verso la luce

Curvo s'incamminava lungo il viale,
il passo incerto, il bianco capo chino.

Nell'aria fredda foglie gialle a terra,
nel cielo grigio senza sole, nubi.

Lui lento, stanco, stretto nel cappotto,
si appoggiava al bastone e sorrideva.

Il cancello oramai era spalancato
sul giardino infinito e silenzioso.

Il giorno terminava dolcemente,
il suo cammino era compiuto.

Senza rimpianti, senza alcun rimorso,
percorreva la via verso la luce.
Rosanna Tafanelli
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rosanna Tafanelli

    Un fiore tra le mani

    Ho un fiore tra le mani,
    di acqua azzurra,
    lo trattengo, che non scivoli via.

    Ho un fiore tra le mani,
    di carta fine,
    lo proteggo dal fuoco, dalla pioggia, dal vento.

    Ho un fiore tra le mani,
    di vetro prezioso,
    rispecchia cielo e nubi, sole e deserto.

    Ho un fiore tra le mani,
    di pietra scabra,
    si abbatte il mondo su di lui e lui resta.

    Ho un fiore tra le mani,
    di acciaio temprato,
    esisterà oltre la vita, oltre il tempo.

    Un fiore d'acqua e di pietra,
    di carta e di vetro e d'acciaio,
    tu per me.
    Rosanna Tafanelli
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rosanna Tafanelli

      Amapòla

      Viola farfalla, splendida amapòla,
      ali distese contro il sole,
      vibra.

      Stessa lunghezza d'onda del mio cuore,
      ritmo fluttuante nell'etereo,
      danza.

      L'ascesa lenta in balìa dei venti,
      sinuoso gioco trascinante,
      avanza.

      Un fremito soltanto fuori rotta,
      ala ribelle contro il fato,
      devia.

      Viola farfalla, amapòla sognante,
      tempeste di felicità
      solleva.
      Rosanna Tafanelli
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Rosanna Tafanelli

        Torna la notte

        L'ultimo raggio ha brillato
        fino al tramonto, ad occidente.
        Scura trapunta di stelle
        torna la notte, pacificante.
        Lacrime dentro ai miei occhi
        come diamanti, scorrono via.

        Respiro il silenzio del buio
        su questa loggia, sola nell'ombra,
        mentre la mente percorre
        la bianca strada dei sentimenti.
        Ricordi dentro ai miei occhi
        come scintille, bruciano via.

        Quando più nera dell'odio
        torna la notte, senza orizzonte,
        bruno velluto felpato
        sento lo sguardo della mia gatta.
        Sorrisi dentro ai miei occhi
        come farfalle, volano via.
        Rosanna Tafanelli
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Rosanna Tafanelli

          Mai distante

          Sento il tuo passo
          in ogni passo che mi si avvicina
          e vedo il tuo sorriso
          in ogni volto scorto tra la folla.
          È il tuo profumo
          ogni profumo che mi porta il vento
          e la tua voce
          è in ogni voce di un coro lontano,
          in ogni lampo
          che brilla in mille sguardi sconosciuti.
          Immanente pensiero
          che sottende ai pensieri d'ogni giorno,
          non sarai mai distante,
          ti porto sempre qui dentro di me.
          Rosanna Tafanelli
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di