Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: ixina
Vorrei poter vedere i tuoi teneri occhi sorridermi ancora.
Vorrei guardarti, si guardarti mentre pronunci quelle frase.
Risuona dentro me, il ricordo dei tuoi baci.
Guardo la vita con occhi di chi vorrebbe tornare indietro...
sento ogni tua frase che giorno dopo giorno riflettono dentro le mie lacrime.
La vita ci porta a non mollare mai.
Composta lunedì 2 novembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: ixina

    Dolce cuore

    Dolce e vivo e il tuo ricordo nel mio cuore
    sensazioni provate e vissute solo con te
    il mio dolore si rispecchia nei raggi caldi della luna
    il tuo sorriso vive ogni istante nei miei occhi
    sguardo soave, ricordo che non sfugge alle mie lacrime
    prigioniera di un ricordo, emozione che sfugge al mio controllo
    vorrei andar via da questa trappola di pensiero.
    Ma so che non è quello che realmente vorrei
    vivo d'emozioni, vivo di un ricordo fatto di te...
    Composta lunedì 2 novembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: ixina

      Le stranezze della vita

      A volte credi di aver trovato l'amore
      Credi che non potrà mai finire quel batti cuore
      Quella gioia di respirare, i suoi stessi respiri.
      Ma un giorno ti accorgi che qualcun'altro prova queste stesse emozioni per te.
      E ti fai mille domande.
      Senza mai una risposta concreta.
      Fa male pensare il mio mare senza te.
      Il nostro cielo stellato che non si vede più.
      I nostri sogni, le nostre emozioni perdute da quel giorno in cui mi voltai, perdendo di vista te.
       Tanti dubbi, tante incertezze, un solo sogno amare stringere a me quei ricordi.
      Quei respiri, quella voglia di averti accanto.
      Rimarrai sempre dentro me.
      Per un'amore da capire...
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: ixina

        Ieri

        La mia vita sembrava avere un senso ieri, oggi non so.
        Lotto con le avversità che la vita mia dato fino a oggi.
        A volte mi sembra di non averle mai superate.
        Lottare si d'accordo, dopo una tempesta c'è sempre il sereno, ma no per me.
        Quante volte o cercato di riflettere, il valutare delle situazioni.
        Ma no proprio non c'è la faccio.
        Mi fermo a guardare il mare, ascolto il suo dolce canto.
        Vivo la vita, ma senza viverla veramente.
        Quante volte guardandomi indietro ritrovo il mio passato.
        Che brutta infanzia la mia.
        Quante lacrime amare.
        Quanto dolore per un po' d'amore
        Oggi forse mi sento più sola di ieri.
        Mi guardo intorno e vedo tanta gente che mi ama.
        Tra quelle persone manche tu.
        Mi mancano le tue labbra, il tuo semplice sorriso, la tua dolce e sofferente voce.
        Mi manca anche quando mi riproverai.
        Ma forse se ricordo bene nemmeno quello in realtà ho avuto mai.
        Mi sentivo sola.
        Ma non l'ho avevi compreso.
        Adesso mi ritrovo con tanta tristezza.
        Dolce tristezza che mi rimarrà a farmi compagnia.
        Se solo tu ti fossi accorta prima di quanto ti amassi.
        Mamma.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: ixina

          Amarti che follia

          Amarti e molto complicato, o forse sono complicata io.
          Non desiderarti è difficile.
          Pensare al tuo calore, pensare al tuo amore.
          Quanto male, e quanta voglia di baciarti.
          Questi sono i sentimenti che fanno a lotta tra loro.
          I riflessi del nostro mare, i riflessi dei tuoi sorrisi
          Sono tutti scolpiti nel mio cuore.
          Tutta la mia paura.
          La pazza voglia di averti, e subito dopo pensare che sia solo follia.
          Si follia, quella follia che non ci fa vivere lontani l'uno, dall'altro.
          Tornare indietro, guardare avanti.
          Anche questa è follia.
          Dimenticare, facendo finta che non sia successo mai nulla.
          Quanto male quel Ti Amo.
          Un Ti Amo sospirato solo nei tuoi pensieri.
          Quei pensieri che ti facevano star male.
          Un Ti Amo desiderato, voluto.
          Ed io oggi lotto tra quel Ti amo e quella voglia di andar via.
          Questa è la mia follia.
          Vota la poesia: Commenta