Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Maresa Schembri

Tre cime

In alto,
ove si stagliano terse nell'azzurro
vette inviolate,
al di sopra del mondo,
ove tace l'angoscia
d'ogni essere mortale,
nella tersa vastità silente,
l'animo esulta,
nell'infinito vortice si libra
e riposa, placato.
Non esiste più
l'angoscia ed il tormento
di andare,
come esule,
con la carne che duole...
Al di sopra del tempo,
fuori dalle strade del mondo,
qui mi conforta
l'infinito abbraccio
delle vergini vette.
Come uccello,
approdato nel nido
dopo lunga tempesta,
nelle braccia del Creatore,
posa l'animo mio.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Maresa Schembri

    Il mio bambino

    Tu sei la luce del sole.
    Ove posi lo sguardo
    fiorisce la gioia.
    Ho scoperto con te
    stelle splendenti nel cielo
    e teneri fiori pei campi.
    Abbiamo cercato gocce di rugiada
    sui fili d'erba...
    Nei tuoi occhi profondi
    ho trovato la pace.
    E quando impaurito,
    lo sguardo di un timido agnello,
    mi cerchi la mano,
    una forza sconosciuta mi assale.
    Non esiste la Morte,
    se odo al mio fianco
    il tuo breve respiro,
    mio piccolo uomo.
    Vota la poesia: Commenta