Le migliori poesie di Rocco Fierro

Addestratore cinofilo, nato a Bari
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Rocco Fierro
Dire ti amo è solo come una piccola goccia che cade nel mare...
Ma anche il mare che si rispecchia nel cielo,
e il cielo stesso non sono ancora abbastanza
per dirti quanto grande è il mio amore per te...
Ma allora cosa c'è di più grande?
Dio. Lui te lo dirà un giorno quando saremo nuovamente insieme vicino a Lui per sempre.
Rocco Fierro
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rocco Fierro

    Foglie

    Foglie portate dal vento seguono,
    senza protestare, il destino del
    loro ultimo viaggio verso la terra
    che dall'alto dei loro alberi
    fino a ieri potevano guardare...

    Foglie ingiallite dal tempo, senza vita,
    belle da guardare ma destinate
    a vagare senza meta in un viaggio
    già finito in partenza...

    Foglie conservate nei libri
    a ricordo di un momento,
    forse, troppo bello
    per dimenticare...
    Rocco Fierro
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rocco Fierro
      Un amore finito...
      Lacrime... lacrime che racchiudono segreti,
      speranze, momenti felici, fiducia, amore.
      Cuore infranto da quella malattia che non ha medicine per alleviare.
      E ancora lacrime... lacrime che bagnano il viso
      lasciando un solco indelebile.
      Lacrime che si portano via tutti i ricordi più belli vissuti con te.
      Quando poi non ci saranno più lacrime allora sarà
      il momento per ricominciare una nuova vita... senza te.
      Rocco Fierro
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Rocco Fierro

        Il mare

        Dall'alto di una scogliera
        Guardo lontano il mare,
        Con il suo moto ondoso
        e il suo, al vento, spumeggiare
        Mi portano a pensare
        a quanto questa culla naturale
        Sia stata spettatrice muta e imparziale.

        Il mare, ultima dimora di chi,
        Senza paura a sfidato la sua ira
        o di chi, solo per sfortuna
        a pagato con la vita quel viaggio
        Che doveva, forse, portare
        La dove il lavoro era
        Più facile da trovare...

        Il mare pieno di ricchezze naturali
        e sulle tue spiagge, quante coppiette
        Hai fatto innamorare...
        Quanti bambini hai fatto giocare,
        Quante persone hai fatto sognare

        Sono proprio quelle persone
        Alle quali tu hai dato e che stai ancora dando
        Che ti stanno a poco a poco
        ma inesorabilmente avvelenando...
        Rocco Fierro
        Composta venerdì 21 maggio 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di