Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Silvana Stremiz

Tristezza

Tristezza
Ho lacrime, dolore, rabbia,
disperazione da bruciare.

Non ho una bara su cui disperarmi,
una foto su cui piangere,
un vaso per deporre rose
rinfrescate di lacrime.

Passi su un viale ghiaioso,
all'ombra dei cipressi consolatori,
non posso farli,
non ti troverei...

Il focolare caldo,
le tue pantofole,
sono sole.
Non ti troverei lì.

il sepolcro di un sentimento
é nell'anima.

Il nostro sarà
nella mia per sempre.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Bugia

    Bugia
    Adesso che ti ho persa, odio.
    Odio la semplicità,
    l'eleganza,
    l'intelligenza,
    i sorrisi,
    la voglia di vivere,
    la sensibilità,
    l'amore,
    la gioia di esistere,
    la complicità,
    l'onestà,
    la purezza,
    la grazia,
    la bellezza,
    l'educazione,
    la gioia di donare,
    il sorriso,
    la bontà.
    Odio tutto ciò che mi fa ricordare di te.
    Voglio trovare un corpo che cammini,
    solo così, riuscirò a dimenticarti.

    Questa bugia,
    "voglio solo un corpo",
    me la racconto ogni giorno.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Rintocchi

      Rintocchi
      I tuoi passi
      s'allontanavano.

      Il loro rumore
      era sempre più debole.

      Hai spezzato il tempo,
      la vita,
      con dolci parole:
      ti amerò per sempre.

      Ogni tuo passo
      fa vivere un ricordo.

      Vedo il passato
      quando mi raccontavi
      del nostro amore
      nato sotto un cavolo,
      che tu eri la principessa
      delle bambole e io
      il principe del tuo regno.

      Sono sempre più convinto
      che i tuoi passi delicati,
      accanto ai miei,
      erano piedini di angelo,
      che i riccioli che ballavano
      sulle mie guance,
      mentre ti baciavo,
      erano veli d'amore.

      Vedo
      il nostro angelo custode,
      triste, con le lacrime
      che gli scendono,
      nel guardare
      il sentimento squarciato.

      Nei tuoi passi
      che si allontanavano,
      vedo sfumare
      la realtà dei sogni,
      mentre affiora un grigio
      che ti scolora, e dipinge
      il colore della mia vita senza te.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz

        Sentieri

        Sentieri
        Zoccoli di cavalli bianchi
        segnano i sentieri sulle nuvole,
        trascinando catene
        che legano i miei giorni,
        le mie ore,
        l'infinità dei secondi vissuti.

        Trascinandoli nell'infinito,
        per depositarli nello
        scrigno del nulla,
        nello spazio senza confini.

        Zoccoli di cavalli.
        Mai avrei voluto esistessero.
        Mai avrei desiderato fossero costruiti.

        Il nulla. Tomba della felicità.
        Vorrei ci fosse una sola scritta:
        Nel nulla ho depositato
        un sentimento infinito.
        Vota la poesia: Commenta