Scritta da: ROBERTO ASCIONE
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: ROBERTO ASCIONE
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: ROBERTO ASCIONE
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: ROBERTO ASCIONE

        La partita della vita e la Scelta costante

        Il Creato è un insieme
        di soluzioni e cavalcavia,
        attese e sottopassaggi.
        Alla tempesta d'azzurro
        del ciel sublime,
        corrono paralleli
        erbosi sentieri
        o misteriose scene
        in bianco e nero
        relative a scelte scure
        e fredde come il ferro.

        Va dritta impavida, la torre.
        L'abile cavallo dribbla
        con mossa "elle". Corre
        l'alfiere in diagonale
        e supera il pedone.
        Giocano a scacchi
        gli uguali e i diversi
        dall'alba al calare
        del sole, senza riposo
        a tutte le ore
        cercando vittoriosi varchi.

        L'Essenza
        della vita in volo
        posa lo sguardo sull'esistenza.
        Figli sognano la guerra
        in groppa alle nuvole
        e padri si tarpan le ali
        liberando saldi piedi in terra.
        Le alternative, artefatte o naturali,
        come migliaia di bivi
        si liberano e si intersecano
        creando storie.

        Il deciso, il silenzioso,
        è un viaggio speciale
        ciascuno per la propria
        strada, il proprio ideale.
        L'ambizioso
        prova il numero individuale.
        Si precipita l'istintivo
        mentre il prudente
        si defila, sospettoso.

        Gli uomini,
        pedine sullo scacchiere mondo.
        Ognuno fa la sua mossa.
        Numeri, probabilità, abilità.
        Propizia o dolente
        sempre lei, la Scelta
        sia essa nata da cuore o mente,
        rappresenta lo scacco matto
        che di certo, presto o tardi, arriverà.
        Roberto Ascione
        Composta giovedì 5 novembre 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di