Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Rita Mazzon

Semplicemente

La vertigine arriva
all'improvviso
Il lampo squarcia
la buia solitudine
Fra lenzuola di baci
Nel letto costruito
dal tuo braccio
dondola l'eternità
Nei tuoi occhi
vedo tutta la ma vita
È capitato ed accadrà
ancora
Goccia che diventa marea
La sabbia scivola
sulle ore di una clessidra
da capovolgere
di nuovo.
Ritorno su quello
che è già stato
per annerire i capelli
e spianare le rughe.
Dimentico
le incomprensioni
Catturo
ceralacca di parole.
Sigillo
di quel primo bacio
che ci unisce ancora.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rita Mazzon

    Toccami

    Dal tuo sorriso nascono
    ciglia d'erba
    Un ponte leggero di sguardi
    che ci unisce
    Le mani violano
    i contorni dei nostri corpi
    i sogni si scindono
    dalle nostre dita
    e planano nell'anima
    Trabocca la gioia dalla voce
    In unisono
    Mi coccolo nel tuo abbraccio
    Tu sei la mia casa
    Un sorso di te soltanto
    mi disseta
    Un bacio muta le labbra
    in dighe aperte
    dove sgorga l'amore
    Siamo acqua di sentimenti
    e parole mute
    Il respiro inonda le paure
    Toccami
    Voglio sentirmi vera
    Toccami
    Voglio dalla tua carezza
    ritrovare
    la mia luce.
    Composta lunedì 21 novembre 2011
    Vota la poesia: Commenta