Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: RITA MARIANNA

Il ricordo di te

Aprirò antiche catene dell'anima,
e il ricordo di te non avrà
più eco e risonanze
nel cuore,
lo lascerò scivolare
ai miei piedi.
Spegnerò il canto
di morte
nei miei umidi occhi
e la tua voce
non avrà più suoni
e non potrà ferire.
Così lenirò dolori e rimpianti,
nelle mie mani riceverò
più di quanto ho donato.
Ascolterò l'infinito richiamo
di una distanza infinita.
Vota la poesia: Commenta