Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: RITA MARIANNA

Sogno d'amore

Cavallo fiero, orgoglioso e audace
Corri nel vento,
la criniera fluttua
onde bianche del mare,
spumeggianti e setose
fluiscono sciolte.
Rumori di zoccoli possenti
si abbattono sulla battigia,
e il mare, calmo, agitato,
ora in tempesta,
orchestra musicalmente
al tuo andare.
Possente e libero il tuo trottare
sino all'estremo del fiato,
ti conduce in lidi inesplorati
di sogni d'amore,
di speranze in fiore,
di stagioni del cuore ancora da venire.
Composta domenica 2 giugno 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: RITA MARIANNA

    Assenza

    Onde del mare, moto ondoso ansimato dal vento,
    s'increspano e spumeggiano abbattendosi sugli scogli,
    hanno il suono dell'eternità della tua anima.
    Intenso profumo di salsedine s'espande nell'aria,
    la fragranza della tua essenza.
    Gocce di pioggia scendono fitte,
    lacrime sul viso, lavano il cuore,
    sfogano il dolore della tua assenza.
    L'eco della tua voce è rimasto,
    sorretto dalle onde del mare,
    non vuole annegare
    galleggia con lemmi d'amore,
    s'aggrappa al mio cuore.
    Composta mercoledì 15 maggio 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: RITA MARIANNA

      Ombra nera

      Ombra nera proiettata sul muro,
      sempre più alta diventi,
      mi sovrasti con parole ridenti.
      Lontano dal cuore
      ho trasportato il dolore.
      T'avvicini perfida,
      perversa e crudele,
      mai sei stata fedele.
      Ascolto parole,
      di distorte verità, ormai son satura.
      M'allontano veloce, ti volto le spalle sicura,
      non più colpirai,
      l'anima ed il cuore non trafiggerai.
      Composta lunedì 13 maggio 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: RITA MARIANNA

        Cuore

        Cuore
        come fiocco
        di neve leggera
        ti posi nell'anima.
        Dinanzi al suo
        candido sorriso,
        ti sciogli piano.
        Cuore,
        al suono armonioso
        della sua voce,
        infranta e debole,
        palpiti,
        sussulti
        infinitamente fragile.
        Delicata e sciolta
        come una farfalla
        dalle ali variopinte,
        mi poso
        sui suoi occhi,
        sulla bocca,
        sul petto... in ascolto.
        Composta martedì 11 giugno 2013
        Vota la poesia: Commenta