Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: RITA MARIANNA

Speranze

In alto volano gli aquiloni,
macchia colorata si stanzia nel cielo,
s'intreccia all'azzurro dell'infinito,
al bianco soffice delle nuvole.
Speranze d'anime si alzano oltre
Il conosciuto spazio
vagano nell'immensità dell'ignoto.
Lucente è la forza energetica,
sogni desiderati colmi d'attesa
pulsano d'amore,
si arrestano nel cuore.
Sommesse preghiere,
dell'anima
non riescono a morire.
Composta martedì 4 giugno 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: RITA MARIANNA

    Angelo nero

    Angelo nero
    avvolto nel mistero,
    ti celi dietro al suo sguardo,
    gelido e staccato.
    Occhi spenti,
    cuore perdente,
    desolato e solo.
    Ombra, d'angoscia e paura
    trema,
    d'illusioni nutrita
    d'ingannevoli calori,
    senza amore si spegne.
    Voli
    su fiori ingannevoli, d'artificiali profumi,
    che narcisi s'espandono,
    si specchiano nei tuoi riflessi d'ipocrisia.
    Composta lunedì 3 giugno 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: RITA MARIANNA

      Sogno d'amore

      Cavallo fiero, orgoglioso e audace
      Corri nel vento,
      la criniera fluttua
      onde bianche del mare,
      spumeggianti e setose
      fluiscono sciolte.
      Rumori di zoccoli possenti
      si abbattono sulla battigia,
      e il mare, calmo, agitato,
      ora in tempesta,
      orchestra musicalmente
      al tuo andare.
      Possente e libero il tuo trottare
      sino all'estremo del fiato,
      ti conduce in lidi inesplorati
      di sogni d'amore,
      di speranze in fiore,
      di stagioni del cuore ancora da venire.
      Composta domenica 2 giugno 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: RITA MARIANNA

        Assenza

        Onde del mare, moto ondoso ansimato dal vento,
        s'increspano e spumeggiano abbattendosi sugli scogli,
        hanno il suono dell'eternità della tua anima.
        Intenso profumo di salsedine s'espande nell'aria,
        la fragranza della tua essenza.
        Gocce di pioggia scendono fitte,
        lacrime sul viso, lavano il cuore,
        sfogano il dolore della tua assenza.
        L'eco della tua voce è rimasto,
        sorretto dalle onde del mare,
        non vuole annegare
        galleggia con lemmi d'amore,
        s'aggrappa al mio cuore.
        Composta mercoledì 15 maggio 2013
        Vota la poesia: Commenta