Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: RITA MARIANNA

Cercarsi dentro

Non smetterò di cercare
quella parte più vera di me
il vestito perfetto cucito sull'anima
orlato dall'esaltazione
d'amore del cuore
cercarsi dentro

unica ricchezza dell'uomo
denudato dai concetti dell'apparenza
cercherò la radiosa bellezza
tra le ombre chiare e scure dell'anima
che avrà il gusto amaro della sconfitta
e del dolore
e la gioia più intima dell'amore
quell'amore così imperfetto
come quello umano
unica arma che può difendere
la conoscenza intima di se stessi
non cesserò mai di cercare l'amore
negli occhi della gente
umidi di pianto e contagioso nella gioia
quella gente devota all'emozione dell'altruismo
che non ha perso il coraggio di lottare
nonostante la paura dell'incerto
delle brutture della violenza
e dell'ingiustizia.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: RITA MARIANNA

    Urlo

    Scroscia la pioggia,
    furente bagna i tetti e le strade,
    le foglie tintinnano allo stimolo.
    Lava i fumogeni della città, il grigiore
    cupo dell'anima.
    Chiusi gli occhi la sento scivolare,
    fredda e copiosa
    sul mio nudo corpo.
    L'armonia è tra i capelli gocciolanti,
    sui seni, sulle spalle, sul viso indefinito.
    M'inebrio dei brividi gelati, ubriacano
    l'amarezza del cuore ora lento, mesto,
    impercettibile.
    Volteggio vorticosamente,
    priva di pensieri urlo,
    grido che esce dalla gola, lungo, doloroso e squarciante.
    Si distacca dall'anima
    la disperazione, la delusione... È la liberazione!
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: RITA MARIANNA

      Gelo nel cuore

      Gelo nel cuore
      Farfalla dalle ali spezzate
      sbatte in agonia.
      Spenti i suoi pensieri e le speranze
      al divenire della buia notte.
      Nel cuore
      una fiammella di vita ancora accesa,
      pulsante e fremente.
      Vuol tuttora scorgere,
      i colori  dei fiori dipinti d'amore
      che lentamente  si aprono alla luce dell’alba,
      assaporare la loro  fresca rugiada .
      Senz’‘ali adagiarsi
      sul dorso di uno lucente gabbiano bianco,
      fiero nel cuore e nell'anima,
      sull'infinito mare.
      Vota la poesia: Commenta