Scritta da: RITA MARIANNA

il tempo

Il tempo avanza inesorabile
scandisce il movimento del vento.
Il suo andirivieni leviga il cuore,
pietra in fondo all'anima
dalle lacrime indolenzito.
Ha pensieri stanchi, disordinati, melanconici e delusi,
a tratti è volo discontinuo d'uccello che cerca il nido
di speranze che si allontanano e si perdono nel labirinto delle paure.
Il tormentato sibilo del vento non vuole tacere,
sirena ammaliatrice, canta l'amore.
Sono un sussurro le sue parole
che il fragoroso fruscio delle foglie scosse,
copre.
RM mp.
Rita Marianna
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: RITA MARIANNA

    Nei miei occhi

    Guarda nei miei occhi sofferti
    saporiti di sale,
    insieme alla gioia del momento brillano,
    acquisto
    di conoscenza profonda dell'anima,
    non più in attesa di
    speranze d'amore.
    Nel buio,
    accarezzano i contorni ombrosi
    del tuo nudo e vigoroso corpo,
    riflesso dalla pallida luce che filtra.
    Complici i taciti silenzi cinti alla
    fiducia,
    che lega i nostri sguardi,
    gli abbracci,
    siamo foglie nude e tremanti,
    che aderiscono al cuore
    alle ossa, alla pelle,
    ai fiati di piacere.
    Uragani che si appartengono.
    Rita Marianna
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: RITA MARIANNA

      Non camminarmi sul cuore

      Non camminarmi sul cuore,
      appartiene al tempo.
      L'ha rubato e portato lontano
      in posti incontaminati dal dolore,
      assolati e silenziosi.
      Non camminarmi sul cuore,
      il rumore dei tuoi passi disturbano,
      conducono in luoghi e ricordi
      sbriciolati d'orgoglio e
      d'amarezza.
      Soffre,
      vorrebbe indietreggiare
      nel tempo,
      percorrere
      il chiarore del vero amore.
      Rita Marianna
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di