Scritta da: Maresa Schembri

È nato Andrea

È primavera:
la notte espande
profumi intorno a tutta la natura
e in noi ridesta il canto della vita!

Vibrano in cielo a grappoli le stelle.
Una di loro
dagli spazi lontani del mistero
è giunta a noi recata da un vagito...
onda melodiosa d'infinito!
Vagò per l'aere
come sogno da tempo accarezzato,
inno giocondo alla realtà.

Grazie di cuore a Te
Dio della vita
che l'universo ammanti d'armonie!

L'albero già fiorito
tutto ravvolgi di tepore arcano
perché maturi con le nuove aurore!
Remo Franchellucci
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Maresa Schembri

    Al sole

    Nel crepuscolo incerto del mattino
    un rosso velo scopre l'orizzonte;
    è il volto tuo di fuoco, astro "divino",
    che ride ai cieli ai mari e ad ogni fonte.

    Tu, fiume d'oro, su per il turchino
    ti estendi dilagando e come un ponte
    infinito di luce il suo cammino
    discopri all'uomo verso l'alto "monte"!

    Non so perché ma in ogni giorno nuova
    mi sembra la tua luce che riaccende
    forza nel cuore, eterno viandante,

    pavido incerto e sempre trepidante
    per il grande mistero che l'attende!
    Ma verso l'alto andando si rinnova!
    Remo Franchellucci
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di