Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Raffaele Caponetto

Peccati di gioventù

Avventura occasionale
senza regola razionale
con una bella sconosciuta
pensierosa e un po sperduta
che seduta su una panca
sguardo assente e aria stanca
aspettando chissà cosa
con una smorfia dolorosa
il mio approccio esaltante
fu per lei inebriante
le sue labbra sensuali
chiari indici sessuali
dopo pochi convenevoli
eravamo consapevoli
che la forte attrazione
avrebbe avuto prosecuzione
con le mani nelle mani
senza attendere il domani
ci avviammo su un bel prato
poco distante ma appartato
su quel prato meraviglioso
è stato un sogno delizioso
tutto ciò è vero e umano
è successo la a Bolzano
non era certo irrilevante
il suo stato interessante
il ricordo della bella signora
ancora adesso mi accalora.
Composta giovedì 28 febbraio 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Raffaele Caponetto

    Cicatrici

    Bevi dal calice amaro
    bevi al ricordo più caro
    fantasmi che turbano i sogni
    fantasmi che tu non agogni
    ricordi che sono un verdetto
    ricordi che bruciano in petto
    di anni gioiosi e felici
    di anni con grandi auspici
    feroci giornate infelici
    feroci profonde cicatrici
    destino crudele e beffardo
    destino vigliacco e codardo.
    Composta venerdì 22 febbraio 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Raffaele Caponetto

      Caponetto Maria

      Colori fantasmagorici
      allietano giorni
      pieni di gioiose
      organizzazioni sportive
      nate per promuovere
      eclettiche istituzioni
      totalmente libere di
      tutelare i diritti anche per
      operazioni sportive
      Migliorando sensibilmente e
      autonomamente i compensi
      remunerando le società
      interamente con i proventi
      accantonati nel corso degli anni.
      Composta venerdì 22 febbraio 2013
      Vota la poesia: Commenta