Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Rabindranath Tagore

Poeta, drammaturgo, scrittore e filosofo, nato lunedì 6 maggio 1861 a Calcutta (India), morto giovedì 7 agosto 1941 a Calcutta (India)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Colui che il mio nome rinchiude

Colui che il mio nome rinchiude
piange in questa prigione.

Ho un gran da fare
a costruirmi intorno questo muro
e mentre il muro sale verso il cielo
giorno per giorno
me ne sto nella sua ombra scura
e perdo di vista il mio vero essere.

Sono fiero di questo grande muro
e lo ricopro per bene di polvere e sabbia
per paura che rimanga anche
il più piccolo spiraglio.

Per questa mia solerzia
non vedo più
chi veramente sono.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Cristian Fantuzi
    Sognai che lei sedeva vicino al mio capo,
    arruffando teneramente i capelli
    con le dita, suonando la melodia
    del suo tocco.
    Guardai il suo volto,
    e lottai con le lacrime,
    finché l'agonia di parole non dette
    lacerò il mio sonno come una bolla.

    Mi sedetti sul letto e guardai lo splendore
    della Via Lattea sopra la finestra,
    come un mondo di silenzio in fiamme,
    e mi chiesi se in questo momento
    lei sognasse un sogno simile al mio.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rea
      Nella tua eterna veglia,
      tu ascolti i miei passi che s'avvicinano,
      mentre la tua letizia si raccoglie
      nei primi albori del mattino
      ed erompe nell'esplosione di luce.
      Più mi accosto a te, più profondo diventa
      il fervore nella danza del mare.
      Il tuo mondo è uno spruzzo di luce
      che si diffonde, colmandoti le mani,
      ma il tuo cielo è nel mio cuore segreto;
      esso schiude lentamente
      le sue gemme in timido amore.
      Composta lunedì 6 settembre 2010
      Vota la poesia: Commenta