Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Rabindranath Tagore

Poeta, drammaturgo, scrittore e filosofo, nato lunedì 6 maggio 1861 a Calcutta (India), morto giovedì 7 agosto 1941 a Calcutta (India)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Marilù Rossi

Vita della mia vita...

Vita della mia vita,
sempre cercherò di conservare
puro il mio corpo,
sapendo che la tua carezza vivente
mi sfiora tutte le membra.

Sempre cercherò di allontanare
ogni falsità dai miei pensieri,
sapendo che tu sei la verità
che nella mente
mi ha acceso la luce della ragione.

Sempre cercherò di scacciare
ogni malvagità dal mio cuore,
e di farvi fiorire l'amore,
sapendo che hai la tua dimora
nel più profondo del cuore.

E sempre cercherò nelle mie azioni
di rivelare te,
sapendo che è il tuo potere
che mi dà la forza di agire.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marilù Rossi

    Dimmi se questo è vero, amore mio...

    Dimmi se questo è vero, amore mio,
    dimmi se questo è tutto vero.
    Quando questi occhi scagliano i loro lampi
    le oscure nubi nel tuo petto
    danno risposte tempestose.
    È vero che le mie labbra son dolci
    come il boccio del primo amore?
    Che le memorie di mesi svaniti
    di maggio indugiano nelle mie membra?
    Che la terra, come un'arpa, vibra
    di canzoni al tocco dei miei piedi?
    È poi vero che gocce di rugiada
    cadono dagli occhi della notte
    al mio apparire e la luce del giorno
    è felice quando avvolge il mio corpo?
    È vero, è vero che il tuo amore viaggiò
    per ere e mondi in cerca di me?
    Che quando finalmente mi trovasti
    il tuo secolare desiderio
    trovò una pace perfetta
    nel mio gentile parlare
    nei miei occhi e nelle mie labbra
    e nei miei capelli fluenti?
    E dimmi infine se è proprio vero
    che il mistero dell'infinito
    è scritto sulla mia piccola fronte.
    Dimmi, amor mio, se tutto questo è vero.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz
      Quando mi comandi di cantare, il mio cuore
      sembra scoppiare d'orgoglio
      e fisso il tuo volto
      e le lacrime mi riempiono gli occhi.
      Tutto ciò che nella mia vita
      vi è di aspro e discorde
      si fonde in dolce armonia,
      e la mia adorazione stende l'ali
      come un uccello felice
      nel suo volo a traverso il mare.
      So che ti diletti del mio canto,
      che soltanto come cantore
      posso presentarmi al tuo cospetto.
      Con l'ala distesa del mio canto
      sfioro i tuoi piedi, che mai
      avrei pensato di poter sfiorare.
      Ebbro della felicità del mio canto
      dimentico me stesso
      e chiamo amico te
      che sei il mio signore.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz

        Mi Hai Fatto Senza Fine

        Mi hai fatto senza fine
        questa è la tua volontà.
        Questo fragile vaso
        continuamente tu vuoti
        continuamente lo riempi
        di vita sempre nuova.
        Questo piccolo flauto di canna
        hai portato per valli e colline
        attraverso esso hai soffiato
        melodie eternamente nuove.
        Quando mi sfiorano le tue mani immortali
        questo piccolo cuore si perde
        in una gioia senza confini
        e canta melodie ineffabili.
        Su queste piccole mani
        scendono i tuoi doni infiniti.
        Passano le età, e tu continui a versare,
        e ancora c'è spazio da riempire.
        Vota la poesia: Commenta