Poesie di Piero Valle

Nato a Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Piero Valle

Nebbia

Nebbia, niente altro che nebbia.
Immagini che compaiono dal bianco.
Nel silenzio di una vita che come albero lascia le sue foglie lentamente cadere.
Un tempo verdi e lucenti adornate di fiori.
Foglie, ora imbrunite dal tempo, lente, si lasciano andare.
Come dolce balletto si muovono, volteggiano, volano, come pensieri, per poi andarsi a posare. Per poi giacere l'una sull'altra come pagine di un libro. Pagine scritte di una storia di un giorno passato.
Ognuna reca una nota di una musica suonata in quel silenzio di un'esistenza vissuta.
Un albero nella nebbia che pian piano si dissolve, allontanato dal nostro cammino incessante.
Le nere foglie che volano in questo bianco mare.
In questa nebbia che tutto avvolge e che non sa amare.
Piero Valle
Composta venerdì 6 novembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Piero Valle

    L'Amore, l'Acqua

    Una donna, un uomo come gocce cadute dal cielo.
    S'incontrano s'avvicinano si fondono. Cadono insieme, indissolubili, per perdersi nel mare. Il mare della loro passione.
    L'acqua, dolce, impalpabile, salata, irruente, vitale essenza. Un'emozione che non puoi trattenere. Un bagliore dai tuoi occhi. Una lacrima che scorre sul volto. È l'Amore.
    L'amore è l'acqua. L'unica acqua che disseta la mia sete di te.
    Piero Valle
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Piero Valle

      Dolce calore

      Dolce mi guardi e sorridi, come stella nei miei occhi.
      Stella di un universo dove la tua luce sfiora il mio volto come carezza d'un angelo.
      Stella che guida il mio cammino perso nel vuoto.
      Tu, sguardo d'Amore, mi hai donato un'emozione che innocente ha rotto quel ghiaccio che artiglio crudele stringeva l'anima.
      Tu raggio di sole che la mattina compare a sciogliere il gelo di un cuore.
      Tu che hai mi hai fatto riscoprire il calore.
      Il dolce calore che sciogliere il mio cuore dal nodo d'Amore.
      Piero Valle
      Composta giovedì 27 agosto 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Piero Valle

        Sabbia

        Sabbia, sabbia tra le dita. Scivola, come polvere di vita che inesorabilmente passa. Dolce, morbido tappeto su cui cammino davanti a questo mare che guardo, perdendo l'orizzonte. Linea infinita, confine tra cielo e mare. Sabbia che dolcemente l'onda accarezza cancellando il segno del mio passaggio. Fragile castello custode di sogni e speranze d'un bimbo. Castello che la vita dissolve in lingue danzanti di dolci granelli che inseguono una meta lontana. Corrono e saltano come turbinio, come emozioni che il vento soffiando accresce, vento che dopo un istante scompare. E nel silenzio resto solo io, la sabbia, il mare.
        Piero Valle
        Composta mercoledì 26 agosto 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Piero Valle

          Il tramonto

          Guardo il tramonto e penso al giorno passato.
          Un giorno finito che oramai se n'è andato.
          Un ricordo che lentamente scompare.
          Come la luce del sole mentre si spegne sul mare.
          Il rosso che accende la fantasia dei pensieri.
          Fa sognare la mente e libera i miei desideri.
          L'onda spumeggiante sembra che lo voglia baciare.
          Baciare quel sole accecante,
          una volta splendente,
          ma che ora è decadente.
          Luce calante di una storia finita.
          Ma preludio di una notte incantata.
          Speranza di un alba radiosa.
          Promessa scritta nel cielo, tra il sole e l'onda sua sposa.
          La promessa d'un giorno migliore.
          Una promessa d'Amore.
          Piero Valle
          Composta mercoledì 29 luglio 2009
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di