Scritta da: Pierluigi Ciolini

L'Ipotesi dei tuoi versi

Dei tuoi lacci
son l'inutile preda!

Il tuo tempo
è un
violino villano
di chi ha
ancora speranza

§sei tu
che ancora
....
mi sfiori le corde
con note dolenti

dei tuoi... se
rabbiosa m'imperlo
di pensieri la fronte

alla mia cruna
mantieni il tuo spirito
ma...
è un filo ribelle
per me
che tramo la notte

§confesso che....

su di una torre rimango
a mirar del tuo mare

malgrado

il tuo ego
dipinga il silenzio
per un altro
tuo

Assolo.
Pierluigi Ciolini
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di