Poesie di Patrizia Barberi

Questo autore lo trovi anche in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: PATRIZIA BARBIERI

Il potere

Se avessi in dono
"il potere"
ti coccolerei all'infinito.
Ti riempirei le tasche di sogni
cancellando la realtà.
Ti stringerei a me
per ritrovarmi in quei dolci abbracci
nel passato dove tutto doveva
ancora magicamente dipingersi.
Ti porterei fra le nuvole
ad accarezzare quel soffice sogno
che è tornare bambini...
Invece non posso,
posso solo portarti con me,
nel nostro mondo di oggi,
spaccando con amore e rabbia
quella malinconia che a volte ti avvolge
finché il sogno di domani
ti abbraccerà
.... e ti farò sorridere.
Patrizia Barberi
Composta venerdì 24 febbraio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Patrizia

    Amore bruciato

    Così ci siamo dimenticati
    Tutto quell'amore
    Quella passione
    Finiti nel fumo dell'addio.

    Tutti quei momenti
    in cui anche la vita sconvolta
    ci pareva l'unica per cui vivere.

    Tutte quelle risate quei sospiri quelle attese
    tutte le sensazioni provate al massimo
    in un'emozione distruttiva totale unica.

    Tutto rinnegato, rifiutato, bruciato... spento.

    ... così ci siamo dimenticati.
    Patrizia Barberi
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Patrizia

      Inno alla noia

      La noia è una vecchia signora,
      elegante e riservata,
      un tempo invitata nelle belle dimore.
      Oggi incute timore.

      La noia mi viene a trovare.
      Rimane sino al far della sera.
      Insieme guardiamo spegnersi il sole,
      non importa parlare.

      È bello pensare.
      Osservare... uccelli in volo,
      i fiori nel prato,
      il moto inconsulto
      delle nubi nel cielo.

      La noia è mia amica.
      Mi insegna a guardare
      nel cuore e nella mente,
      incurante della gente.

      Noi lo sappiamo,
      che fra un pensiero e uno sbadiglio,
      una riflessione e una promessa,
      il tempo se ne và senza fretta.

      La vita non si butta in affannose regate,
      ma si assapora in dolci nuotate,
      seguendo il ritmo immutato delle onde
      o, dalle sponde, rimirando l'abbraccio del cielo.
      Patrizia Barberi
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Patrizia

        Le tue camicie

        Sapessi come ho invidiato
        le tue vecchie camicie!

        Almeno loro
        ti sono state tanto tempo vicino.

        Chiuse nel cassetto
        ti hanno visto girare per le stanze,
        ti hanno sentito parlare,
        canticchiare, forse ti hanno visto
        piangere o sospirare.

        Come invidio
        le tue camicie,
        che ti stanno vicine e ti
        stringono a sé, come
        in un abbraccio,
        con naturalezza e abituale
        affetto, proprio come vorrei
        fare io
        sempre.
        Patrizia Barberi
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di