Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Patrice Sangiorgio

Nato giovedì 20 dicembre 1973 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Patrice Sangiorgio

The beninning and the sin

Come sta l'angelo tossico
che ti aspetta
agli angoli nascosti
con gli occhi opachi?

Come stai tu che non puoi piangere?

Come sta il vecchio catarroso di bianchi sul vaporetto
custode di quel che resta di un amore venduto?

Come sta una madre che non è mai stata persona
guardando il proprio figlio, con la faccia gonfia, cadere e ricadere?

Come sta la tua donna che sta con uomini di trent'anni più adulti?
Quella che non hai più voglia di scopare?
Quella che hai tradito?
Quella che è sparita in un giorno, e tu hai lanciato sull'asfalto orsetti di caramella gommosa?

Come stanno i tuoi amici, che non trattengono il vizio di giudicare
quelli che ogni giorno tanto è uguale
quelli che non riesci a cercare per la fatica di farlo?

Come stai tu
che non devi piangere?
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Patrice Sangiorgio

    Cura

    Speravo di salvarmi
    nelle astinenze di tempo
    dei luoghi pubblici
    nelle sale d'aspetto di stazioni ferroviarie
    nei cinema deserti
    nei mezzanini tutti uguali della metropolitana
    in camere d'albergo
    mi salvo
    nell'ingenuità degli uomini di fatica
    nelle seduzioni di un secondo
    nella fragile tenerezza degli anni che passano sul volto di persone care.
    Vota la poesia: Commenta