Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Silvana Stremiz

C'è un sassofono che suona nella parte buia della luna

C'è un sassofono che suona - nella parte buia della luna
I ladri hanno rubato tutti i fiori dai balconi di principesse scolorite
Non c'è più nessun regno da conquistare
Qualcuno stanotte ha imbiancato i cimiteri della vergogna
Tu ed io con il nostro egoismo troppe tombe abbiamo profanato e poi ricostruito
L'uno contro l'altro armati abbiamo abbattuto le nostri torri di guardia

C'è un sassofono che suona - nella parte buia della luna
Io e te distesi su pensieri che pensano pensando di pensare al passato
Io e te al tavolo della 5° strada con due bicchieri di vino italiano
Io e te inebriati dal frizzante fiume alcolico passato per gole secche di parole
Io e te con l'anima distante una spedizione lunare

L'effetto del vino come l'esplosione di una supernova tra scintille di ricordi
Magica visione di Cisca tra le betulle nane del Rio delle Amazzoni
Tra rami di piante secolari tra discese di canoa primitiva
Avvolti su nebbie basse abbiamo conosciuto il desiderio
E spogliati di vesti non vesti ci siamo buttati nel nostro piacere
Con l'orecchio teso al sassofono – nella parte buia della luna

E quella sera a casa di Whitman tutti scrivevano poesie
Io e te leggevamo Dante - tu chiedevi il Paradiso ma l'Inferno era il mio pallino
Che Guevara era morto da un pezzo Fidel Castro celebrava il suo fantasma
In Italia i treni saltavano e pure le banche saltavano
Polvere nera polvere rossa unite in un bang senza fine
lacrime e sangue schizzati sui muri e mentre qualcuno cercava di capire
Un sassofono suonava - nella parte buia della luna

Ho seguito l'arco colorato di un arcobaleno
E ti ho trovata seduta accanto ai fiori di loto
Hai bussato al mio cuore - tutte le foglie d'autunno erano a terra, rosse di paura
Io ho spalancato la porta della mia anima e il vento le ha disperse tutte
E non c'è nulla che rimane sul tavolo da gioco della vita tra il Re e la Regina di cuori
A parte questo sassofono che suona - nella parte buia della luna

I nostri destini su mari in tempesta lontani da spiagge sicure
Cascate di rimpianti allagano i nostri anni futuri
a nulla serve soffrire o piangere
Siamo come due giovani amanti stretti in un abbraccio passato
Il vento soffia tra i rami di pino - dammi la mano e ascolta
C'è un sassofono che suona - nella parte buia della luna

Siamo due cuori solitari persi in una valle di solitudine
Ho sentito l'odore del fango ed ho visto le stelle brillare
Tutti i nostri guerrieri sono in fila dietro la nostra porta
Ho fatto un sogno stanotte ho visto acrobati deporre mazzi di rose ai tuoi piedi
I ladri hanno rubato tutto ma non hanno toccato la luna
E un sassofono festeggia suonando nella sua parte buia

C'è un sassofono che suona - nella parte buia della luna
Se la prossima pioggia laverà le nostre anime incontrerò i tuoi occhi di mare
Se la pioggia non cadrà vorrei perdermi nelle strade bianche della mia mente
E ondeggiare nell'aria indeciso se essere un uccello o una nuvola
o essere un pesce-scrittura per riempire il mare di parole
e scrivere un libro a tutti i naufraghi della vita
Che leggerebbero l'amore in due parole bagnate
Mentre il sassofono continua a suonare - nella parte buia della luna.
Vota la poesia: Commenta